IL SITO DEDICATO AL CINEMA IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA GIORDANO CAPUTO

venerdì 31 maggio 2019

Annabelle 3 - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

Annabelle 3 Film

Nuovo trailer ufficiale italiano di "Annabelle 3", terzo capitolo dedicato alla bambola inquietante, diretto da Gary Dauberman con McKenna Grace, Madison Iseman, Katie Sarife, Patrick Wilson e Vera Farmiga, dal 3 Luglio al cinema.

Nuovo Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Determinati a impedire ad Annabelle di continuare a seminare il caos, i demonologi Ed e Lorraine Warren portano la bambola posseduta nella stanza dei manufatti chiusa a chiave della loro casa, mettendola “al sicuro” dietro un vetro consacrato e ottenendo la santa benedizione di un sacerdote. Ma li attende una spietata notte di orrore, quando Annabelle risveglia gli spiriti maligni nella stanza, pronti a mettere gli occhi su un nuovo bersaglio: Judy, la figlia di dieci anni dei Warren, e le sue amiche.

[HOME VIDEO] Crucifixion: Il Male È Stato Invocato - Quando L'Esorcismo Si Fonde Al Giornalismo Investigativo

Crucifixion Horror

Disponibile in blu-ray e dvd “Crucifixion: Il Male È Stato Invocato”, l’horror diretto da Xavier Gens con protagonista Sophie Cookson e Corneliu Ulici.

Il film - uscito praticamente in sordina nelle nostre sale - è tratto da una storia vera e racconta di una giornalista americana che decide andare in Romania per indagare sulla morte di una suora attribuita a un prete – incarcerato per omicidio - che si rifiutava di riconoscere la schizofrenia della donna, convintissimo che il suo comportamento fosse legato a un demone che l’aveva posseduta e che, quindi, andava esorcizzato.

Un’investigazione che nasce per mettere a confronto fede e ateismo, che parte con la volontà di documentare la pericolosità della prima (legata a un precedente della protagonista), salvo poi rinegoziare gli intenti e ammorbidire i pregiudizi. Il valore sorprendente della pellicola di Gens, però, si trova tutto nella capacità di saper creare tensione e di muovere la trama, limitando al minimo il fattore possessione e dando priorità alla raccolta di informazioni e di prove avviata dalla giornalista protagonista.
Una scelta coraggiosa, che aiuta il film a discostarsi da moltissime prevedibilità e facilonerie e che riesce, seppur con qualche piccola difficoltà, a conferirgli anche una personalità non straripante, ma comunque onesta e degna di nota.

Crucifixion Blu-Ray

Il Blu-Ray, in versione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,35:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 2.0 Stereo Dolby Digital: Italiano, Originale - 5.1 DTS HD: Italiano, Originale
Sottotitoli: Italiano, Italiano Non Udenti
Durata: 89
Confezione: Amaray
Produttore: Adler Entertainment
Distributore Home Video: Cecchi Gori Home Entertainment
Data di Uscita: 30 Maggio 2019
Link: https://www.cgentertainment.it/film-dvd/crucifixion-il-male-e-stato-invocato/f22040/

Pavarotti - Trailer Ufficiale Italiano

Pavarotti Ron Howard

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "Pavarotti", il documentario diretto da Ron Howard, dedicato a Luciano Pavarotti che arriverà nelle sale italiano solo il 28, 29 e 30 Ottobre.

Trailer ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
"Pavarotti" è realizzato con filmati mai visti prima e immagini delle performance più iconiche del tenore che offrono un ritratto intimo ed emozionante dell'artista e dell'uomo, il più amato cantante d'opera di tutti i tempi con oltre 100 milioni di dischi venduti nel corso della sua carriera.




giovedì 30 maggio 2019

Rocketman - La Recensione

Rocketman Film
Drogato, alcolizzato, ipersessuale, farmaco-dipendente e maniaco dello shopping.
Si presenta più o meno così l’Elton John di Taron Egerton, nella prima scena di “Rocketman”, accaparrandosi prepotentemente l'attenzione all'interno del cerchio appartenente alla sala del rehab in cui, alla-sua-maniera, decide di fare incursione e chiedere aiuto.
Una premessa che anticipa ciò che a breve andremo a vedere, che preannuncia eccessi e scenari che a malapena possiamo immaginare, ma che racchiude anche la fragilità e le sofferenze profondissime che, inevitabilmente, andranno a giocare un ruolo fondamentale in questo suo processo di tentata autodistruzione.

Processo che, però, nella pellicola di Dexter Fletcher non raggiungerà mai gli apici di quella follia che la nostra testa aveva cominciato a pregustare: e non perché noi avessimo a riguardo chissà quali alte aspettative, ma semplicemente perché “Rocketman” preferisce essere più un omaggio, una celebrazione all'artista, che quella biografia grossomodo fedele a cui una parte di noi sperava di assistere. Come in “Bohemian Rhapsody” allora – che, non a caso, proprio da Fletcher era stato ultimato, dopo l’allontanamento di Singer – anche qui a dominare è lo spettacolo, il fan-service: in maniera più elegante, curata e coerente, forse, ma sempre schiava di quella regola che impedisce di scendere in basso, di esplorare le profondità più oscure, di portarci dentro sentieri pericolosi e scomodi da valicare. Sarà stato per via della presenza di Elton John tra i produttori, magari; per la necessità di evitare visti censura troppo elevati, o, semplicemente, per una forma di rispetto che si è voluto riconoscere all’artista; sta di fatto che le conseguenze di tali scelte stilistiche ridimensionano non poco la portata dell’operazione, la privano di un potenziale notevole, costringendola a dilatare superficialità, stravaganza e sequenze da musical, per mascherare alla meglio una drammaticità che, invece, avrebbe dovuto essere meno approssimativa e più setacciata.

Rocketman EgertonChe cos'è, allora, “Rocketman”, di preciso?
Probabilmente la risposta più giusta è quella che lo identifica come un film sul come e sul perché una stella affermata, di successo e sulla cresta dell’onda decida, ad un certo punto della sua vita, di rinunciare a sé stesso e mettersi a flirtare con la morte. Un film che parla di mancanze di affetto, della ricerca disperata di un amore, ma anche di una solitudine vista all'improvviso come cronica e definitiva e quindi da sedare attraverso tutto ciò che è lecito, ma pure illecito: arrivando a una sofferta e coraggiosa rinascita solo a conclusione del viaggio. Questo per quanto riguarda i temi universali, almeno. Perché poi c’è tutto il discorso circoscritto alla figura di Elton John – interpretato magnificamente e fedelmente da Egerton – al suo modo eccentrico di esibirsi e di salire sul palco; al talento innato nel suonare il piano, senza perdere di vista quel rapporto di fraterna amicizia, duraturo e meraviglioso, col suo paroliere storico Bernie Taupin – un rapporto che si poteva, sicuramente, delineare assai meglio di quanto si è stati capace.

Al netto di tutto, perciò, al rocket del titolo sentiamo di paragonare il progetto, le canzoni, senza ombra di dubbio, il personaggio (e l'attore), ma non una pellicola che se (e quando) si accende e si alza da terra, riesce ad avere l’autonomia di un aeroplanino di carta. Uno di quelli fatti bene, sia chiaro, che volano più di molti altri che, al contrario, atterrano dopo una manciata di secondi. Ma che perderebbero, comunque, il confronto se messi vicino a un razzo autentico, destinato a sfiorare il cielo.

Trailer:

Onward - Trailer Ufficiale Italiano

Onward Pixar

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "Onward", il nuovo film Disney-Pixar diretto da Dan Scanlon con le voci - nella versione originale di Tom Holland, Chris Pratt, Octavia Spencer e Julia Louis-Dreyfus, in Italia da Marzo 2020.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Ambientato in un immaginario mondo fantastico, Onward racconta la storia di due fratelli elfi adolescenti che si imbarcano in una straordinaria avventura per scoprire se nel mondo esista ancora un po’ di magia.

martedì 28 maggio 2019

Rapina A Stoccolma - Trailer Ufficiale Italiano

Rapina A Stoccolma Film

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "Rapina A Stoccolma", il film diretto da Robert Budreau con Ethan Hawke, Noomi Rapace e Mark Strong dal 20 Giugno al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Stoccolma, 1973. Durante una rapina alla banca centrale Lars Nystrom prende in ostaggio alcuni impiegati per far rilasciare il suo amico Gunnar di prigione. Man mano che le ore si trasformano in giorni, gli ostaggi sviluppano un complesso rapporto con il loro rapitore, soprattutto Bianca, moglie e madre di due bambini. Lars sembra avere a cuore le condizioni e le esigenze dei suoi prigionieri e questa connessione darà origine al fenomeno psicologico noto come "Sindrome di Stoccolma".

domenica 26 maggio 2019

Dolor Y Gloria - La Recensione

Dolor Y Gloria Almodovar
Un regista in crisi, depresso e consumato dagli acciacchi dell’età che non riesce più a esprimersi con l’unico mezzo che sapeva utilizzare per farlo: il cinema. Si chiama Salvador Mallo, è interpretato magistralmente da Antonio Banderas, ma non ci vuole una scienza per rendersi conto che, in verità, è Pedro Almodóvar: che in “Dolor Y Gloria” ha trovato il coraggio di spogliarsi, per parlarci del sé stesso più instabile e recente.

Quanta realtà ci sia e di quanta finzione si sia servito, importa poco. Quello che emerge, e quello che colpisce maggiormente nell’ultima pellicola del regista spagnolo, è la voglia di reagire a un (lungo) periodo difficilissimo della sua vita, nel quale ogni tentativo di salvataggio – logico o illogico che sia stato – non ha retto il confronto con l’unica medicina idonea a rimetterlo in sesto. Una medicina che Almodóvar, rispetto al suo alter-ego, non aveva mai smesso di prendere, di praticare: perché se il Mallo di Banderas di scrivere e di girare non ha più voglia - vista la sua enorme sofferenza fisica - e si limita a (non) presentare i restauri dei suoi successi e a buttare giù stralci emotivi, lui di film negli ultimi anni ne ha fatti eccome, ma si trattava di placebo, o quantomeno di un farmaco innocuo per noi pubblico e ancor più nocivo per chi era cosciente che, se voleva migliorare, aveva certamente bisogno di qualcos’altro. E allora deve esserci stato un punto di rottura, una presa di posizione dettata, magari, dalla sincerità: quella che come vediamo in “Dolor Y Gloria” porta il protagonista a non difendere più le sue ferite, bensì a rivelarle. Un processo liberatorio e di apertura che subconsciamente spalanca le porte anche a un’(auto)analisi volta a viaggiare a ritroso fino all’infanzia, a momenti familiari – felici e non - e a episodi cruciali dove vocazioni, pulsioni e stimoli cominciavano ad assumere forma.

Dolor Y Gloria AlmodovarPrendendosi cura di Salvador, muovendolo e facendolo interagire con le donne, gli attori, l’ex-fidanzato e le due versioni di sua madre – giovane e anziana – Almodóvar è come se cominciasse lentamente a ritrovare ossigeno, energie. La sua vitalità, la sua ispirazione che si erano solo assopite, e non dissipate - come dimostrano metaforicamente i costumi e le scenografie coloratissime del film – ricominciano a camminare, a scorrergli nuovamente nelle vene, rianimandolo di amor proprio e di una voglia di benessere perduto che poi cascherà, di riflesso e inevitabilmente, sul suo personaggio. Una rinascita personale e professionale che arriva, quindi, con la stesura della sua opera – probabilmente - più matura e più intima, dolorosa sicuramente, ma allo stesso tempo, come dice il titolo, intrisa di gloria; romanzata quando c’è da scavare nei ricordi e nel passato e asciugata il più possibile quando a palesarsi e a confessare è il presente.

Così, pur non essendo oggettivamente l'Almodóvar migliore visto sul grande schermo (ma ci si avvicina parecchio), quello di “Dolor Y Gloria” è, per certi versi, da considerarsi il più importante. A commuoversi, a soffrire e a provare felicità, infatti, questa volta più che al pubblico spetta all’autore, e a percepirlo, oltre noi, è stato anche un Banderas che - a giudicare dalla sua performance - sotto pressione e responsabilità riesce a superarsi e a stupire.

Trailer:

sabato 25 maggio 2019

Festival Di Cannes 2019 - Tutti I Vincitori

Cannes 2019

Si è conclusa la 72a edizione del Festival di Cannes, di seguito la lista dei vincitori:

Palma D'Oro: "Parasite" di Bong Joon Ho

Gran Premio Della Giuria: "Atlantique" di Mati Diop

Premio Alla Regia: Jean-Pierre & Luc Dardenne per "Le Jeune Ahmed"

Premio Della Giuria (ex-aequo): "Les Misérables" di Ladj Ly e "Bacurau" di Bacurau by Kleber Mendonça Filho & Juliano Dornelles

Premio Alla Sceneggiatura: Céline Sciamma per "Portrait De La Jeune Fille En Feu"

Premio Per L'Interpretazione Femminile: Emily Beecham per "Little Joe"

Premio Per L'Interpretazione Maschile: Antonio Banderas per "Dolor Y Gloria"

Camera D'Or Per La Miglior Opera Prima: "Nuestras Madres" di César Díaz

Palma D'Oro Per Il Miglior Cortometraggio: "The Distance Between Us And The Sky" di Vasilis Kekatos

Menzione Speciale: "It Must Be Heaven" di Elia Suleiman

Menzione Speciale: "Monstruo Dios" di Agustina San Martín

venerdì 24 maggio 2019

Il Traditore - La Recensione

Il Traditore Bellocchio
Quando si parla di Mafia (o di malavita, in generale) e di mafiosi al cinema, la nostra testa ormai prova istintivamente ad anticipare, a intuire quali saranno le basi e le dinamiche della storia: come se a cambiare fossero solo i personaggi e non il punto di vista. Probabilmente un riflesso incondizionato, dovuto alla quantità di film dedicati al genere – in aumento negli ultimi anni - e alle poche variazioni che questi, nel bene o nel male, sono riusciti a costruire e a mostrare. Così, quando Marco Bellocchio decide di raccontare un personaggio complesso come quello di Tommaso Buscetta, le aspettative generali - a grandi linee - sono quelle di chi già pensa di sapere cosa avrà davanti.
Salvo ricredersi, poi, di fronte ai fatti.

Perché trova un modo nuovo, Bellocchio, per entrare dentro l’ennesima vita corrotta dal crimine; per avvicinarsi a uno dei soldati (semplici) di Cosa Nostra: ribattezzato dalle cronache – e dai magistrati – come il boss dei due mondi, nonostante – come gli fa notare Giovanni Falcone durante un interrogatorio – a vederlo e a sentirlo parlare non si riesca a capire come abbia fatto a ricevere tale etichetta. La risposta a questa domanda, tuttavia, si cela in maniera triturata e impercettibile all'interno de “Il Traditore”, non tanto per via di un maxi-processo che lo vede al centro e attraverso il quale Buscetta è riuscito letteralmente a sbatacchiare e a decimare l’organizzazione di Cosa Nostra, quanto per il ritratto di uomo che ne fa Bellocchio, schiarendone lentamente e pazientemente il profilo. Parte dal 1980, il regista, da una festa che sancisce la (finta) pace tra le due maggiori gang mafiose di Palermo e che lo vede ai margini, lontano dai salotti del potere dove le decisioni venivano prese. Da qui compie una scansione degli eventi pressoché cronologica, mettendo a fuoco le parti salienti che lo videro tornare dal Brasile – dove viveva con la moglie – in Italia come prigioniero prima e collaboratore (o pentito, se preferite) poi, e risultare decisivo per la cattura di 366 persone, tentando l’affondo persino nella politica, tramite il nome di Giulio Andreotti.

Il Traditore BellocchioMa ciò che ha più peso e che riesce a rapire ne “Il Traditore” è proprio questa voglia e questo interesse di voler assorbire e sradicare la morale di un personaggio che superficialmente verrebbe da giudicare come privo di principi, ma che nel suo essere cerebrale, introverso e appartenente a un Mondo – appunto – a noi sconosciuto, riesce a rivelarsi lo stesso tutt’altro che sprovveduto o banale. I momenti con Falcone e con la scorta - insieme a quelli del processo, ma lì è questione di spettacolo – allora diventano quelli più sinceri, più stimolanti, più umani, con il Buscetta di un Pierfrancesco Favino straordinario che si lascia andare a ideali di romanticismo mafioso e valori criminali, improvvisamente, secondo lui, venuti a mancare in un sistema a questo punto non più difendibile e da condannare. Un sistema che sa benissimo di non poter sconfiggere, neppure con l’aiuto dello Stato, ma a cui vale ugualmente la pena voltare le spalle e provocare un terremoto.

Una crociata che lo consumerà lentamente, che gli rovinerà la vita in molteplici modi, dalla quale però non farà mai alcun passo indietro, diventando a tutti gli effetti un traditore per i suoi ex-compagni e un amico per chiunque venga convocato a proteggerlo o a interrogarlo. Un ritratto, questo, da parte di Bellocchio, che a sprazzi lascia percepire una sorta di affezione, di eccessiva indulgenza, nei confronti di un personaggio che pulito e candido – lo sappiamo - non potrà mai pretendere di laurearsi ai nostri occhi. Ma è un effetto collaterale, una debolezza legata al fascino, istintiva, e quindi comprensibile, volontariamente smorzata, peraltro, attraverso una chiusura meravigliosa che va a elevare maggiormente i pregi e le profondità di una pellicola sorprendente.

Trailer:

giovedì 23 maggio 2019

Terminator: Destino Oscuro - Teaser Trailer Ufficiale Italiano

Terminator: Destino Oscuro Film

Teaser trailer ufficiale italiano per "Terminator: Destino Oscuro", il film diretto Tim Miller - ennesimo reboot della saga - con Arnold Schwarzenegger, Linda Hamilton, Mackenzie Davis, Diego Boneta, Gabriel Luna, Steven Cree e Natalia Reyes, al cinema dal 31 Ottobre.

Teaser Trailer Ufficiale Italiano:

mercoledì 22 maggio 2019

Rudolf Nureyev: The White Crow - Trailer Ufficiale Italiano

Rudolf Nureyev: The White Crow

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "Rudolf Nureyev: The White Crow", il film diretto e interpretato da Ralph Fiennes con Oleg Ivenko, Adèle Exarchopoulos e Čulpan Nailevna Chamatovania, al cinema dal 25 Luglio.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Il film racconta la vita del leggendario ballerino Rudolf Nureyev, dell'infanzia sofferta nella gelida città sovietica di Ufa, fino a divenire ballerino nella scuola che ha frequentato a Leningrado.
Incontenibile e ribelle, a soli 22 anni fa a parte della rinomata Kirov Ballet Company, con la quale va a Parigi nel 1961, nel suo primo viaggio al di fuori dell’Unione Sovietica. Gli ufficiali del KGB, però, lo marcano stretto, diffidando enormemente del suo comportamento anticonformista e della sua amicizia con la giovane Parigina Clara Saint. Le intemperanze avranno conseguenze drammatiche, il ballerino non potrà andare a Londra con la compagnia e dovrà essere immediatamente rimpatriato.
I “superiori” di Nureyev gli comunicano che deve assolutamente tornare in Patria per esibirsi al Cremlino ma lui comprende che sta pagando caro il prezzo della sua libertà nella capitale parigina.
Nureyev è interpretato dal giovane e fiero Oleg Ivenko, mentre Ralph Fiennes oltre a dirigere il suo terzo film, si ritaglia il ruolo di Alexander Pushkin, famoso maestro russo di ballo.

Downton Abbey: Il Film - Trailer Ufficiale Italiano

Downton Abbey: Il Film

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Downton Abbey: Il Film", il lungometraggio dedicato alla pluripremiata serie televisiva inglese che racconta la vita della famiglia Crawley e del personale al loro servizio, al cinema dal 24 Ottobre prossimo.

Trailer Ufficiale Italiano:


martedì 21 maggio 2019

C'Era Una Volta A... Hollywood - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

C'Era Una Volta A Hollywood Tarantino

Nuovo trailer ufficiale italiano di "C'Era Una Volta A... Hollywood", il nuovo film di Quentin Tarantino con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt, Margot Robbie, Kurt Russel, Timothy Olyphant, Dakota Fanning, Luke Perry, Margaret Qualley e Al Pacino, dal 19 Settembre al cinema.

Nuovo Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
C’era una volta...a Hollywood di Quentin Tarantino è ambientato nella Los Angeles del 1969 in cui tutto sta cambiando, dove l’attore televisivo Rick Dalton (Leonardo DiCaprio) e la sua storica controfigura Cliff Booth (Brad Pitt) cercano di farsi strada in una Hollywood che ormai non riconoscono più. Il nono film dello sceneggiatore-regista presenta un cast stellare e diverse linee narrative in un tributo all’ultimo periodo dell'età d'oro di Hollywood.

lunedì 20 maggio 2019

[HOME VIDEO] Creed II - In Home Video Il Secondo Capitolo Della Saga

Creed II Film

La saga di Creed - costola ufficiale di quella di Rocky - è arrivata già al secondo capitolo e si appresta, adesso, a tirare ganci e a esibirsi in tutta la sua forza anche sul mercato home video. Distribuito da Warner Bros., “Creed II” si presenta allora in tutti quelli che ormai possono considerarsi i classici formati – 4K Ultra HD, blu-ray, dvd e streaming legale – prestando attenzione anche ai fan più inferociti che, magari, hanno intenzione di premiarsi con la versione steelbook (disponibile in blu-ray), oppure con un cofanetto contenente entrambi i capitoli.

La storia è quella che riporta sul ring lo storico incontro Creed vs Drago, con Rocky che vorrebbe a tutti i costi fermare Adonis - mosso più dai sentimenti che dalla logica - e Ivan che prova a sfruttare l’ascesa del figlio Viktor per riscattare ciò che l’incontro perso anni fa, di fatto, gli ha sottratto: nel privato come in patria.

Eppure, quella di “Creed II” vuole essere più di tutto - più dello spettacolo testosteronico, promesso e garantito - una storia di padri e di figli. Una storia che sfrutta l’unico canovaccio possibile, forse, per proseguire il franchise, ma che fa di tutto anche per non rinunciare ad avere un cuore e un cervello: due elementi che si rivelano, infine, sua carta vincente e migliore. Passato e presente si fondono, quindi, tirando fuori un ibrido che riesce a strizzare l’occhio ai fan di vecchia data e, contemporaneamente, a conquistare quelli di nuova generazione, in un film che sa essere decisamente molto più di quello che in apparenza potrebbe (e vorrebbe) sembrare.

Creed II Home Video

Il Blu-Ray 4K Ultra HD, in versione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 2
Formato Video: Ultra HD 4K Dolby Vision
Tracce Audio: 5.1 Dolby Digital: Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Ceco, Ungherese, Polacco, Russo - 5.1 DTS HD: Inglese - Dolby TrueHD Atmos: Inglese
Sottotitoli: Italiano Non Udenti, Inglese Non Udenti, Tedesco Non Udenti, Francese, Spagnolo, Greco, Olandese, Ungherese, Coreano, Polacco, Portoghese, Russo, Turco, Ceco, Arabo, Cinese, Croato,
Contenuti Speciali: Scene Eliminate; Fathers & Sons: Scopri Gli Effetti Dell’Eredità E Della Rivalità Tra Apollo Creed e Ivan Sui Loro Figli; Casting Viktor Drago: Vai Dietro Le Quinte Durante Il Casting Di Florian Munteanu Per Il Ruolo Del Più Grande Sfidante Di Adonis; The Women Of Creed II: Scopri Come Tessa Thompson E Phylicia Rashad Hanno Portato Anima E Cuore Nel Film; The Rocky Legacy: Esplora L’Impatto Duraturo Del Mondo Di Rocky Nel Corso Degli Anni.
Durata: 129
Confezione: Slipcover
Produttore: Warner
Distributore Home Video: Warner Home Video
Data di Uscita: 23 Maggio 2019

Juliet, Naked: Tutta Un’Altra Musica - La Recensione

Juliet, Naked Film
Quando una commedia romantica funziona, te ne accorgi perché a un certo punto cominci a sentirti avvolto come da una sensazione di leggerezza, di abbandono. Cesellata, magari, da un pensiero che dice: “Ecco, questo film sicuramente finirò per rivederlo ancora. Di notte, forse. Con la giusta atmosfera.”. Certo, poi esistono casi – rarissimi - che riescono addirittura a fare di meglio, a scardinarci il cuore e a devastarci emotivamente, ma “Juliet, Naked: Tutta Un’Altra Musica” non è lì che vuole arrivare.

La pellicola di Jesse Peretz - tratta dal romanzo di Nick Hornby - sperimenta un approccio più tiepido, scanzonato: con commedia e romanticismo che si alternano tra loro, dandosi sporadicamente la mano per camminare a braccetto. Non necessariamente un errore, questo, perché l’equilibrio tra la follia di Chris O'Dowd – innamorato pazzo della rockstar Ethan Hawke, ritiratasi prematuramente, e alla quale ha dedicato un blog, per certi versi inquietante – e l’infelicità della sua compagna Rose Byrne (bravissima e bellissima) - che sente il bisogno di maternità e non ne può più di vivere con un uomo così immaturo ed egoista – viene efficacemente governato da quell'assurdo colpo di scena che vede la rockstar adorata dal primo, iniziare a scambiarsi mail pacifiche e private con la seconda, approfittando di un commento negativo e di eventi a catena che dividono la coppia, costringendola a guardarsi dentro (davvero). Da questo momento in poi “Juliet, Naked: Tutta Un’Altra Musica” cambia ritmo, e quello che poteva apparire come un demo, come un soundcheck di routine, si fa all'improvviso melodia inebriante, coinvolgente, vitale: con il tema della maturità, le aspettative e i sensi di colpa che gradualmente vanno ad assumere uno spessore sempre più grande e a dominare la scena. Merito, soprattutto, di un contraltare per nulla stereotipato come il Tucker Crowe di Hawke, che a dispetto delle varie leggende metropolitane, non ha problemi a mostrarsi fragile - emotivamente e fisicamente - e ad assumersi – coi suoi tempi - le responsabilità di una vita passata non proprio impeccabile o di cui vantarsi.

Juliet, Naked Rose ByrneTutto, però, non smette mai di ruotare attorno al personaggio della Byrne, ai suoi sguardi, i suoi silenzi, i sorrisi con cui maschera emozioni che vorrebbe permettersi, che le piacerebbe inseguire, ma in cuor suo sa benissimo che non la porterebbero là, dove vorrebbe andare. Perché quando commetti degli errori, o quando passi quindici anni della tua vita con una persona da cui avresti dovuto staccarti da tempo, l’unico modo che hai per cancellare i rimpianti e rientrare in pista è trovare il coraggio di non commettere gli stessi sbagli, farne tesoro: utilizzando l’esperienza negativa per rinforzare te stesso e guardare al futuro. Un discorso che, in maniera diversa, nel film di Peretz, spetta un po’ a tutti, anche all'artista con ex-fiamme e figli – riconosciuti e non – sparsi per il mondo e all'eterno Peter Pan al quale servono due bei schiaffoni – metaforici – ben assestati per tornare lucido e svegliarsi dal torpore.

Quel torpore che a noi spettatori, invece, di fronte a “Juliet, Naked: Tutta Un’Altra Musica”, non sopraggiunge mai, e i motivi risiedono principalmente in una scrittura brillante abbastanza da non cadere né in retoriche e né tantomeno in stereotipi (appena sfiorati). Alimentata da un umorismo dosato ed esaltante - tra i produttori c’è Judd Apatow - e da un cast impeccabile che contribuisce a rendere la pellicola dolce quanto basta a soddisfare il nostro palato.

Trailer:

mercoledì 15 maggio 2019

[HOME VIDEO] 3 Spike Lee Joints - Un Tris Servito Nel Cofanetto Koch Media

Spike Lee

Battezzato ironicamente – ma anche azzeccatamente e fedelmente - con il nome di 3 Spike Lee Joints, esce in home video il cofanetto di Koch Media che racchiude in un unico blocco “Fa La Cosa Giusta”, “Clockers” e “Il Sangue Di Cristo”. Un tris imperdibile per gli amanti del regista di “BlackKklansman”, dal quale qualsiasi appassionato di cinema - siamo sicuri - farebbe davvero fatica a non lasciarsi ingolosire.

Se “Fa La Cosa Giusta”, infatti, è considerato ormai uno dei film di riferimento di Spike Lee, diversamente potremmo dire di “Clockers” – che vanta tra i suoi protagonisti attori del calibro di Harvey Keitel e John Turturro, con Martin Scorsese tra i produttori – e “Il Sangue Di Cristo”: unico horror firmato da lui in carriera, che addirittura non è riuscito mai a trovare un distributore italiano che lo portasse al cinema, accontentandosi, infine, del direct to video.

Un’occasione niente male, allora, impreziosita, oltre che dalla curiosità, da un'alta definizione che può contribuire solo ad aumentare la portata visiva di un autore controverso, sperimentale e complesso, al quale non si può fare altro che volere bene e perdonare - come abbiamo fatto - alcuni passi falsi commessi in passato.

3 Spike Lee Joints Home Video

Il Blu-Ray, in versione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 3
Formato Video: 2,35:1 Anamorfico 1080p - 1,85:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 2.0 DTS HD: Italiano - 5.1 DTS HD: Italiano Inglese
Sottotitoli: Italiano
Durata: 370 (totale)
Confezione: Cofanetto
Produttore: Koch Media
Distributore Home Video: Koch Media
Data di Uscita: 16 Maggio 2019

martedì 14 maggio 2019

Il Grande Salto - Trailer Ufficiale

Il Grande Salto Tirabassi

Presentato il trailer ufficiale di "Il Grande Salto", il film diretto e interpretato da Giorgio Tirabassi con Ricky Memphis, Roberta Mattei, Gianfelice Imparato, Paola Tiziana Cruciani, Cristiano Di Pietra, Mia Benedetta, Salvatore Striano, Federica Carruba, Toscano Liz Solari, Pasquale "Lillo" Petrolo, Marco Giallini e Valerio Mastandrea, al cinema dal 13 Giugno.

Trailer Ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
I quarantenni Rufetto e Nello sono due rapinatori maldestri che, dopo aver scontato quattro anni di carcere per un colpo andato male, vivono in un quartiere della periferia romana.I due non demordono e progettano una rapina che potrebbe dare una svolta alle loro vite mediocri. Riprendere in mano l'attività e soprattutto portarla a buon fine, però, non è per niente facile: si convincono, così, che il destino non sia dalla loro parte.

lunedì 13 maggio 2019

Maleficent: Signora Del Male - Trailer Ufficiale Italiano

Maleficent: Signora Del Male Angelina Jolie

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "Maleficent: Signora Del Male", il film sequel dedicato a Malefica, diretto da Joachim Rønning con Angelina Jolie, Elle Fanning, Imelda Staunton, Lesley Manville, Juno Temple, Michelle Pfeiffer, Chiwetel Ejiofor, Harris Dickinson, Warwick Davis ed Ed Skerin, dal 17 Ottobre al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Nel film Disney del 2014 "Maleficent" il pubblico ha appreso gli eventi che indurirono il cuore di una delle più famigerate antagoniste Disney spingendola a lanciare una maledizione sulla piccola Principessa. Il nuovo capitolo, ambientato diversi anni dopo, continua a esplorare il complesso rapporto tra Malefica e la futura Regina, mentre formano nuove alleanze e affrontano nuovi avversari per proteggere il bosco e le creature magiche che la abitano.

giovedì 9 maggio 2019

It: Capitolo Due - Teaser Trailer Ufficiale Italiano

It: Capitolo Due Poster

Disponibile il teaser trailer ufficiale italiano di "It: Capitolo Due", la seconda parte del film diretto ancora da Andy Muschietti - tratto dal celebre romanzo di Stephen King - con Bill Skarsgård, James McAvoy, Jessica Chastain e Bill Hader dal 5 Settembre al cinema.

Teaser Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Poiché ogni 27 anni il male torna a manifestarsi nella cittadina di Derry, nel Maine, “It: Capitolo Due” riunisce i personaggi divenuti adulti, e che da tempo hanno intrapreso strade diverse, a distanza di trent'anni dagli eventi del primo film.

Juliet, Naked: Tutta Un'Altra Musica - Trailer Ufficiale Italiano

Juliet, Naked Film

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Juliet, Naked: Tutta Un'Altra Musica", il film diretto da Jesse Peretz - presentato all'ultimo Festival Di Torino - con Rose Byrne, Ethan Hawke e Chris O’Dowd, dal 6 Giugno al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Annie (Rose Byrne) vive da lungo tempo una relazione abitudinaria con Duncan (Chris O’Dowd), fan ossessivo dell'ormai sconosciuto musicista rock Tucker Crowe (Ethan Hawke). L'uscita del demo acustico di un album di successo di Tucker di venticinque anni prima porterà a un incontro con l'elusivo rocker che cambierà la vita di tutti i protagonisti.

mercoledì 8 maggio 2019

Anna - Trailer Ufficiale Italiano

Anna Film Besson

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Anna", il film scritto e diretto da Luc Besson, con Sasha Luss, Luke Evans, Cillian Murphy ed Helen Mirren, dal 20 Giugno al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Sotto la sorprendente bellezza di Anna Poliatova c'è un segreto che scatenerà la sua indelebile forza e abilità per diventare uno dei più temuti killer del Governo. Un'elettrizzante corsa che si sviluppa con energia propulsiva, colpi di scena sorprendenti e azione mozzafiato, ANNA porta per la prima volta sullo schermo Sasha Luss nel ruolo della protagonista con un cast di star tra cui la vincitrice dell'Oscar Helen Mirren, Cillian Murphy e Luke Evans.

lunedì 6 maggio 2019

Spider-Man: Far From Home - Secondo Trailer Ufficiale Italiano

Far From Home Film

Secondo trailer ufficiale italiano per "Spider-Man: Far From Home", il sequel del film del 2017, diretto ancora da Jon Watts, con Tom Holland, Michael Keaton, Zendaya, Marisa Tomei, Jake Gyllenhaal, Cobie Smulders e Samuel L. Jackson, dal 10 Luglio al cinema.

Secondo Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere’ decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. I propositi di Peter di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane vengono meno quando decide, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero degli attacchi di creature elementali che stanno creando scompiglio in tutto il continente.

sabato 4 maggio 2019

Star Wars: L'Ascesa Di Skywalker - Teaser Trailer Ufficiale Italiano

Star Wars Episodio IX

Con qualche giorno di ritardo arriva (rivelando anche la traduzione ufficiale del titolo), anche in versione doppiata, il teaser trailer ufficiale italiano di "Star Wars: L'Ascesa Di Skywalker", il capitolo finale della nuova trilogia della saga, diretto da J. J. Abrams con Daisy Ridley, Mark Hamill, Lupita Nyong'o, John Boyega, Oscar Isaac, Adam Driver, Keri Russell, Carrie Fisher, Richard E. Grant, Billy Dee Williams, Naomi Ackie, Kelly Marie Tran, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Joonas Suotamo, Dominic Monaghan, Greg Grunberg, Billie Lourd, Jimmy Vee, Brian Herring e Dave Chapman, al cinema dal 18 Dicembre.

Teaser Trailer Ufficiale Italiano:

venerdì 3 maggio 2019

Blinded By The Light - Trailer Ufficiale Italiano

Blinded By The Light Chadha

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Blinded By The Light", il film diretto da Gurinder Chadha - costruito intorno ai testi delle canzoni di Bruce Springsteen - con Viveik Kalra, Kulvinder Ghir e Hayley Atwell, da Agosto al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Blinded by the Light” è una gioiosa storia di coraggio, amore, speranza, famiglia e della capacità unica della musica nell'elevare lo spirito umano. Il film racconta la storia di Javed (Viveik Kalra), adolescente britannico di discendenza pakistana che vive nella città di Luton, Inghilterra, nel 1987. Nel mezzo dei tumulti razziali ed economici dell’epoca, scrive poesie come mezzo per sfuggire all'intolleranza della sua città e all'inflessibilità tradizionalista di suo padre. Ma quando un suo compagno di classe gli fa conoscere la musica del “Boss”, Javed scopre dei parallelismi con la sua vita da classe operaia nei potenti testi di Springsteen. Mentre Javed scopre una via d’uscita catartica ai suoi sogni repressi, comincia anche a trovare il coraggio di esprimersi con la sua voce unica.

giovedì 2 maggio 2019

Crawl: Intrappolati - Trailer Ufficiale Italiano

Crawl: Intrappolati Film

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "Crawl: Intrappolati", l'horror diretto da Alexandre Aja - e prodotto da Sam Raimi - con Kaya Scodelario e Barry Peppe, nelle sale dal 15 Agosto.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale): 
Quando un potente uragano colpisce la sua città natale in Florida, Haley (Kaya Scodelario) ignora gli ordini di evacuazione per mettersi alla ricerca del padre scomparso (Barry Pepper). Dopo averlo trovato ferito nel vespaio della loro casa, i due restano intrappolati e l’acqua rapidamente invade lo spazio. Capiranno presto che il rischio annegamento sarà l’ultima delle loro paure.