IL SITO DEDICATO AL CINEMA IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA GIORDANO CAPUTO

ABOUT ME

Non credo che conoscere meglio qualcuno sia un bisogno necessario. Lo è in alcune circostanze, sicuramente, ma molto meno in altre. Voglio dire: a chi importa conoscere virtualmente una persona solo perché ha letto un qualche articolo sul suo sito?

E' un legame strano, no?

Ma come in molti siti che si rispettino, anche in questo, tempo fa ho frettolosamente pensato di aprire una sezione chiamata “About Me”. Sezione rimasta in disuso per molto, moltissimo tempo, ma che prima o poi avrei dovuto in qualche modo…”affrontare”.
E il momento, a quanto pare, è arrivato.

Intanto ci terrei a sottolineare ancora una volta che il motivo dell’apertura di questo spazio è stata forzata dall'epoca in cui viviamo. Un’epoca in cui tutti fanno tutto.
Quindi a chi si fosse chiesto: "Perché?" Io potrei rispondere: "...Ma perché no?"
Questa è una valvola di sfogo, utilizzata per analizzare argomenti che in altre sedi non sempre è possibile fare. Ma ci sono cose che vanno dette. Io le voglio dire, le devo togliere dalla testa: che interessino a nessuno, a qualcuno, o solo a me stesso, l’importante però è che escano fuori. E in questi casi non c’è niente di meglio di uno spazio come questo creato appositamente per uno scopo del genere.

Per quanto riguarda la mia passione. Morbosa passione. Si è insinuata silenziosamente fin dall'infanzia, grazie ai film Disney che andavo a vedere al cinema. Quello che era stato un input involontario fornitomi dai miei genitori, diventò sempre più un bisogno da soddisfare. In poco tempo diventai io stesso a decidere quando andare a vedere cosa. Crescendo, ovviamente, si cambia e il mio target non si limitò più solamente ai cartoni e alla Disney - che continuavo però a non perdere di vista - ma iniziò ad allargarsi anche verso altri orizzonti, cosiddetti "più impegnati”.
Il resto è un crescendo naturale, fatto di film, film e film. Qualche libro, anche!

Cose che lentamente mi hanno portato qui, a scrivere di cinema, tracciando, forse, il risultato definitivo di quella che era un equazione matematica.