IL SITO DEDICATO AL CINEMA IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA GIORDANO CAPUTO

giovedì 14 novembre 2019

[HOME VIDEO] American History X - Torna In Blu-Ray Uno Dei Titoli Più Ricercati Dai Collezionisti


Tra i collezionisti e gli appassionati era diventato uno dei titoli più gettonati. Un blu-ray introvabile, andato fuori catalogo troppo presto, forse, e quindi ricercatissimo da chi non aveva fatto in tempo ad acquistarlo, così come preziosissimo per coloro che, invece, erano riusciti ad agguantarselo al momento giusto.
Stiamo parlando di “American History X”, il film diretto da Tony Kaye con Edward Norton in versione skinhead, che finalmente, ora, torna disponibile in home video, grazie al contributo di Warner Bros..

La storia – per chi non lo sapesse ancora – è quella del naziskin Derek Vinyard che, complice la morte del padre causata da uno spacciatore afroamericano, un giorno spara a due criminali di colore che stavano provando a rubargli l’auto. Finito in carcere e affiliatosi immediatamente a un gruppo in linea con le sue idee politiche, si renderà presto conto di quanto sbagliato e fasullo fosse il suo credo: giusto in tempo, forse, per scontare la sua pena e cercare di salvare il fratello pronto a ripercorrere le sue stesse orme.

Un film (purtroppo) attualissimo, con un Norton straordinario – nominato all'Oscar come Miglior Attore Protagonista – e una fotografia in bianco e nero, alternata al colore, che non è messa lì solo a far distinguere gli eventi passati da quelli presenti. Quella di Kaye, infatti, è un’opera che ha la forza di riuscire a penetrare dentro la coscienza di un paese – l’America – tirandone fuori tutta la prepotenza, la rabbia e la violenza; di metterlo allo specchio privo di maschere, evidenziandone bruttezza, sporcizia e cattiveria. Condannandolo, di fatto, ma concedendogli anche una possibilità di espiazione che sa tanto di speranza.


Il Blu-Ray, in versione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 1,85:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 5.1 Dolby Digital: Italiano, Francese, Polacco - 7.1 DTS HD: Inglese
Sottotitoli: Italiano Non Udenti, Inglese Non Udenti, Francese, Polacco, Rumeno, Cinese, Tailandese, Coreano
Contenuti Speciali: Scene eliminate
Durata: 118 minuti
Confezione: Amaray
Produttore: Warner
Distributore Home Video: Warner Home Video
Data di Uscita: 14 Novembre 2019

martedì 12 novembre 2019

Le Mans '66: La Grande Sfida - La Recensione

Ford v Ferrari Poster Film
La grande sfida è quella lanciata dalla casa automobilistica Ford alla rivale, Ferrari, nel 1963: quando Henry Ford II si vide rifiutare una proposta d’acquisto da Enzo Ferrari, perché al suo interno era previsto anche gli venisse ceduta la Scuderia di Maranello. Il due di picche del patron modenese scatenò, quindi, le ire della sua nemesi americana, che a quel punto – spinta dall'orgoglio – pretese a tutti i costi dal suo team la progettazione di una macchina da corsa velocissima, in grado di interrompere la striscia positiva di vittorie inanellate dal Cavallino Rampante nella 24 Ore di Le Mans. Un’ambizione a dir poco irraggiungibile, se non, forse, attraverso la visionarietà dell’ex-pilota e ingegnere Carroll Shelby e l’intuito del meccanico-collaudatore Ken Miles.

Eppure non è di questo che parla, in realtà, la pellicola di James Mangold.

Non è l’approccio documentaristico che interessa al regista, come nemmeno l’epicità di un duello su quattro ruote capace di scuotere lo spettatore come oggi, ormai, capita sempre più raramente davanti al televisore. Lui vuole raccontarci chi erano gli uomini che – senza fare spoiler – raccolsero il guanto di quella follia, da dove venivano, come ragionavano e per quale motivo: non dimenticando neppure di menzionare il sistema che li aveva assoldati, i suoi controsensi e le sue rigidità. Perché – e viene detto esplicitamente e più di una volta, in scena – la Ford all'epoca (come tuttora) era, in sostanza, una compagnia che vendeva automobili, che non aveva quindi la cultura delle gare automobilistiche e che se all'improvviso si era scoperta a voler investire in tal senso, era più che altro per una questione di arroganza e di vendetta. Non c’entrava niente, insomma, con lo Shelby di Matt Damon e con il Miles di Christian Bale: due che per quella vita ci avevano vissuto o ambivano a viverci; che la velocità la sentivano scorrere nelle vene; che parlavano la stessa lingua dei motori che costruivano, e vedevano le regole e le strategie del Capitalismo come un pilota, nel punto di maggior spinta di un circuito, può vedere un semaforo rosso sbucato dal nulla.

Le Mans '66 Christian BaleL’epicità, allora, in “Le Mans ’66: La Grande Sfida” non sta nei ruggiti dei motori, nei sorpassi e nelle curve eseguite ad alta velocità, ma nei ruggiti degli uomini, nei sorpassi e nelle curve che quest’ultimi devono affrontare per coltivare un sogno, una passione, un’idea, o semplicemente per rendere orgogliose di loro le persone che gli sono accanto e non hanno mai smesso di sostenerli. Valori d’altri tempi, verrebbe da dire, così come d’altri tempi appare la regia e lo sguardo di Mangold, il quale non si smentisce – per fortuna – e procede seguendo ancora le orme di quel cinema classico tanto trascurato, quanto trascinante: consapevole di poter contare sull'affidabilità e sul talento di due attori giganteschi che – alla stregua dei personaggi che interpretano (e che caratterizzano) – riescono a fiutare le sfumature emotive di ogni scena, a improvvisare d’istinto e ad aumentare, perciò, il coinvolgimento e il magnetismo complessivo.

E a testimoniarlo siamo noi, le nostre reazioni: quel senso di partecipazione spontaneo con cui decidiamo di accompagnare una battuta, una svolta; quell'entusiasmo a mille che utilizziamo per tifare il nostro pilota preferito durante la corsa; quelle lacrime di commozione che non riusciamo a trattenere nella scena finale, o se preferite quelle due ore e mezza di film che scorrono via come un pit-stop realizzato a tempo di record.

Trailer:

giovedì 7 novembre 2019

Soul - Teaser Trailer Ufficiale Italiano

Soul Film Disney

Sbarca online il teaser trailer italiano ufficiale di "Soul", il nuovo film Disney / Pixar diretto da Pete Docter con le voci - in lingua originale - di Jamie Foxx, Tina Fey, John Ratzenberger, Phylicia Rashad, Daveed Diggs e Ahmir-Khalib Thompson, al cinema dal 16 settembre 2020.

Teaser Trailer Ufficiale Italiano:

Zombieland: Doppio Colpo - La Recensione

Zombieland 2 Poster
Del caso-Zombieland, in Italia, abbiamo vissuto l’eco.
Mentre in America la pellicola di Ruben Fleischer si apprestava a diventare un cult, da noi regnava ancora il silenzio assoluto: che rimase tale fino a quando il tam-tam di internet non cominciò a trasformarsi in boato e gli appassionati di cinema più incalliti non trovarono il modo di sopperire alla mancata distribuzione del titolo nelle nostre sale attraverso i metodi più disparati. Fenomeno che scatenò una serie di consensi positivi – se non addirittura entusiastici – che, nel giro di un anno, permisero al film di arrivare sul nostro mercato, quantomeno nella sua edizione home video.

Da quel momento in poi, di “Benvenuti A Zombieland” – così è stato rinominato – non se ne parlò più: un po’ perché – sostanzialmente – era stato già detto tutto, un po’ perché – onestamente – non valeva la pena disturbare un fortunatissimo successo commerciale, solo per vedere se spremendolo ulteriormente potesse contenere altro succo (e poi questa politica dei parchi a tema, al cinema – nonostante il film si concludesse proprio in un parco giochi – all'epoca era in fase semi-embrionale). Fatto sta che son dovuti passare dieci anni per far sì che regista e sceneggiatori prima, e intero cast poi, riuscissero a trovare l’accordo, l’interesse e la voglia (e il tempo?) per rimettersi insieme e dare seguito a quell'avventura, alle dinamiche di quella assurda famiglia che trova, adesso, nuovi stimoli (e nuovi problemi) dalla crescita e dalle necessità fisiologiche della non più bambina Little Rock, impersonata da Abigail Breslin. Parte dal suo stato emotivo questo “Zombieland: Doppio Colpo”, dalla donna che è diventata – sebbene Woody Harrelson continui a vederla come non fosse mai cresciuta – e che sente il bisogno impetuoso di lasciare l’ovile, andando alla ricerca di coetanei con cui condividere interessi, passioni e, magari, sperimentare anche quell'insolito sentimento chiamato amore. Nel frattempo – ci informa il Columbus di Jesse Eisenberg – gli zombie là fuori hanno cominciato ad ambientarsi, a mutare, a differenziarsi: con l’avvento di specie evolute e pericolosissime, sulle quali domina quella tignosa e robusta, ribattezzata T-800.

Zombieland: Doppio ColpoRiferimento non casuale, del resto. Come nemmeno l’unico dedicato da Fleischer e compagni al “Terminator 2: Il Giorno Del Giudizio” di James Cameron. Un’istituzione quando si parla di sequel al cinema; un esempio; un punto di arrivo. Ambizione da capogiro che “Zombieland: Doppio Colpo” ha la consapevolezza (e l'intelligenza) totale di non poter (e voler) raggiungere, ma di cui si serve come fosse un amuleto, procedendo saldissimo per la sua strada conosciuta, costruita sempre a colpi di risate, sbeffeggi verso il genere e un pizzico di cuore. Un mix rinnovato, qui, dall'entrata in scena di personaggi azzeccatissimi, sui quali spicca notevolmente la svampita Madison di Zoey Deutch, sulla quale spareranno a zero più o meno tutti, con Emma Stone a fare da maliziosa capitana (mossa dalla gelosia). La sorpresa maggiore, tuttavia, è rappresentata dal gusto, dalla scioltezza e dall'alchimia inesauribile e inesaurita, che non ci fa sentire nemmeno per un istante il peso di quel grosso lasso di tempo che, in realtà, è passato: come se tutta l'acqua sotto i ponti che doveva scorrere nel mentre, avesse deciso di fermarsi, aspettando la reunion per non rischiare di far danni.

E danni non ne fa, allora, questo secondo capitolo, anzi, a dire il vero fa unicamente del bene: perché una volta terminato il bis – con una scena post titoli di coda che non dovete assolutamente perdere – il desiderio è quello di non vedere l’ora di organizzare al più presto una double-feature e vivere l’esperienza-Zombieland in un sol colpo. Visto e considerato che da certe separazioni, non può resistere in eterno.

Trailer:

L'Uomo Invisibile - Trailer Ufficiale Italiano

L'Uomo Invisibile Moss

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "L'Uomo Invisibile", il film scritto e diretto da Leigh Whannell con Elisabeth Moss, Aldis Hodge, Storm Reid, Harriet Dyer e Oliver Jackson-Cohen, dal 5 marzo al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Intrappolata in una relazione violenta e manipolatrice con un ricco e brillante scienziato, Cecilia Kass (Moss) scappa nel cuore della notte facendo perdere le sue tracce, con l’aiuto di sua sorella (Harriet Dyer), di un loro amico d’infanzia (Aldis Hodge) e dalla figlia adolescente di quest’ultimo (Storm Reid). Ma quando il violento ex di Cecilia (Oliver Jackson-Cohen) si suicida e le lascia in eredità una parte cospicua della sua vasta fortuna, Cecilia sospetta che la sua morte sia solo una messa in scena. Mentre una serie di inquietanti coincidenze diventano letali e minacciano la vita di coloro che ama, la sanità mentale di Cecilia inizia a vacillare, nel suo disperato tentativo di dimostrare di essere braccata da qualcuno che nessuno può vedere.

La Dea Fortuna - Trailer Ufficiale

La Dea Fortuna Film

Disponibile il trailer ufficiale di "La Dea Fortuna", il nuovo film di Ferzan Ozpetek con Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca, dal 19 dicembre al cinema.

Trailer Ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
Arturo (Stefano Accorsi) e Alessandro (Edoardo Leo) sono una coppia da più di quindici anni. Nonostante la passione e l’amore si siano trasformati in un affetto importante, la loro relazione è in crisi da tempo. L'improvviso arrivo nelle loro vite di due bambini lasciatigli in custodia per qualche giorno da Annamaria (Jasmine Trinca), la migliore amica di Alessandro, potrebbe però dare un'insperata svolta alla loro stanca routine. La soluzione sarà un gesto folle. Ma d'altronde l'amore è uno stato di piacevole follia.

mercoledì 6 novembre 2019

Bad Boys For Life - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

Bad Boys For Life Film

Nuovo trailer ufficiale italiano per "Bad Boys For Life", il film diretto da Joe Carnahan e Chris Bremner con Will Smith, Martin Lawrence, Vanessa Hudgens, Alexander Ludwig, Charles Melton, Paola Nunez, Kate Del Castillo, Nicky Jam e Joe Pantoliano, dal 23 gennaio al cinema.

Nuovo Trailer Ufficiale Italiano:

martedì 5 novembre 2019

[HOME VIDEO] Manhunter: Frammenti Di Un Omicidio - Il Terzo Film Di Michael Mann Per La Prima Volta In Blu-Ray

Manhunter Mann

Prima volta in blu-ray per “Manhunter: Frammenti Di Un Omicidio”, il terzo film di Michael Mann che il regista e sceneggiatore statunitense ha adattato personalmente dal romanzo Red Dragon di Thomas Harris: quello che fu ripreso nuovamente, poi, nel 2002, per realizzare quel remake con Edward Norton che, non a caso, portava lo stesso titolo.

La trama vede lo scaltro agente Will Graham - ritiratosi anticipatamente dopo le ripercussioni psichiche e fisiche dell’ultimo caso - chiamato a tornare operativo dal suo vecchio capo per dare la caccia a un pericolosissimo serial killer col vizio di sterminare ferocemente le famiglie che prende di mira, durante le notti di luna piena.

Un thriller scorrevole, solidissimo. Esteticamente affascinante e diretto magistralmente. Un duello tra bene e male, tra poliziotto e assassino: che per risolversi ha bisogno di scontrarsi, specchiarsi e ammettere che, forse, tra i due opposti, non c'è poi così tanta diversità (sarà per questo che si attraggono).
Oggettivamente parliamo di un cult del genere in assoluto da non perdere. Che vede anche l’esordio al cinema del personaggio di Hannibal Lecter – qui interpretato da Brian Cox e chiamato Lecktor – e può vantare, adesso, un notevole restauro su pellicola, effettuato dalla MGM, sotto supervisione di Mann in persona.

Manhunter Home Video

Il Blu-Ray, in versione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,35:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 2.0 DTS HD: Italiano, Inglese - 2.0 Stereo Dolby Digital: Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano, Italiano Non Udenti
Contenuti Speciali: Inside Manhunter; Trailer; The Manhunter Look
Durata: 118 minuti
Confezione: Amaray
Produttore: Studio Canal
Distributore Home Video: Cecchi Gori Home Entertainment
Data di Uscita: 12 Settembre 2019

lunedì 4 novembre 2019

[HOME VIDEO] I Professionisti - Il Western Di Richard Brooks Torna In Blu-Ray E DVD

I Professionisti Western

Nuova ristampa in blu-ray e dvd anche per “I Professionisti”, l’ottimo western scritto e diretto da Richard Brooks – tratto dal romanzo A Mule For The Marquesa di Frank O'Rourke – con protagonisti Burt Lancaster, Lee Marvin, Robert Ryan e Woody Strode, che nel 1967 fu candidato agli Oscar per la Miglior Regia, la Miglior Sceneggiatura Non Originale e la Miglior Fotografia.

Un’avventura che vede una squadra di uomini – formata dai quattro sopra citati – venire assoldata da un ricco signore affinché recuperino sua moglie rapita da un rivoluzionario messicano, alla ricerca di riscatto. La ricompensa promessa è di quelle irrinunciabili, sebbene la verità dei fatti – e lo scopriranno solo durante il loro viaggio – non sia proprio quella esposta in fase di accordo.

America vs Messico.
Fa uno strano effetto quando un film datato 1966 narra di conflitti ancora in essere. Perché al di là della rivoluzione messicana che il bandito di Jack Palance intende portare avanti, qui c’è proprio una prepotenza a stelle e strisce che, a vari livelli, incide sulla storia. Un politicamente scorretto che, in modo del tutto involontario, ci ricorda la politica trumpiana che stiamo vivendo, figlia di un paese che, anche quando sceglie di passare dalla parte dei giusti, è condannato a farlo con le mani ormai sporche di sangue.

I Professionisti Home Video

Il Blu-Ray, in versione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,35:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: Dolby TrueHD 5.1: Italiano Inglese Francese
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Arabo, Danese, Finlandese, Francese, Greco, Hindi, Inglese Non Udenti, Norvegese, Olandese, Svedese
Contenuti Speciali: I Professionisti: Un Classico; Ricordi De I Professionisti; Ritratto Di Burt Lancaster
Durata: 118 minuti
Confezione: Amaray
Produttore: Sony Pictures
Distributore Home Video: Cecchi Gori Home Entertainment
Data di Uscita: 24 Settembre 2019

[HOME VIDEO] La Grande Abbuffata - Il Controverso Film Di Marco Ferreri Esce In Blu-Ray Nella Sua Versione Integrale

La Grande Abbuffata Ferreri

Disponibile in blu-ray e dvd la versione integrale di “La Grande Abbuffata”, il controverso film di Marco Ferreri che dovette fare i conti, quando uscì al cinema, con i fischi ricevuti al Festival di Cannes e con una censura che non transigeva sulle scandalose volgarità presenti (secondo lei e secondo gli standard dell’epoca, almeno). Nonostante ciò – o a causa di ciò – il pubblico in sala rispose con grande partecipazione e grande interesse, anticipando una critica che rivide le sue posizioni solamente più avanti, apprezzando e comprendendo l’essenza dell’opera.

La storia, infatti, è quella di quattro uomini – uno chef, un giudice, un produttore televisivo e un pilota donnaiolo – che decidono di suicidarsi chiudendosi dentro una villa e mangiando fino a esalare l’ultimo respiro. Un progetto che, nell'essere messo in pratica, verrà arricchito anche dalla presenza di un'insegnante – capitata lì con la sua classe – e tre prostitute, invitate per aumentare il grado di lussuria dei protagonisti.

Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni, Philippe Noiret e Michel Piccoli. Quattro grandissimi attori per una pellicola che mira a criticare la società preda del consumismo sfrenato che, secondo Ferreri, non può avere scampo diverso da quello che lui gli concede. Voleva fare un film fisiologico, il regista. Secondo Luis Buñuel, però, quel che ha realizzato è un monumento all'edonismo; mentre Pasolini si espresse scrivendo, a riguardo, una recensione ancor più complessa.
Sta di fatto che quando un’opera riesce a far discutere così tanto, chiamando in causa persino l’opinione di nomi illustri e di grande rilievo, significa che al suo interno possiede qualcosa di davvero particolare. Qualcosa che sarebbe sbagliato non provare a guardare.

La Grande Abbuffata Home Video

Il Blu-Ray, in versione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 1,66:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 2.0 DTS HD: Italiano - Originale 2.0 Stereo Dolby Digital: Italiano, Originale
Sottotitoli: Italiano Non Udenti
Contenuti Speciali: Storie Di Un'Amicizia Non Ordinaria; Intervista A Ricky Tognazzi
Durata: 130 minuti
Confezione: Amaray
Produttore: General Video Recordingv
Distributore Home Video: Cecchi Gori Home Entertainment
Data di Uscita: 9 Ottobre 2019