IL SITO DEDICATO AL CINEMA IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA GIORDANO CAPUTO

martedì 24 aprile 2018

Si Muore Tutti Democristiani - Trailer Ufficiale

Si Muore Tutti Democristiani Terzo Segreto Di Satira

Disponibile il trailer ufficiale di "Si Muore Tutti Democristiani", il film scritto e diretto dal collettivo milanese conosciuto come Terzo Segreto Di Satira, con Marco Ripoldi, Massimiliano Loizzi, Walter Leonardi, Renato Avallone, Valentina Lodovini, Martina De Santis e Francesco Mandelli, al cinema dal 10 maggio.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Stefano (Marco Ripoldi), Fabrizio (Massimiliano Loizzi) ed Enrico (Walter Leonardi) sono amici da una vita legati dagli stessi ideali e dagli stessi sogni. Insieme gestiscono una piccola casa di produzione con la speranza di tornare a realizzare documentari a tema sociale. Quel tanto desiderato progetto sembra finalmente arrivare insieme a un considerevole guadagno economico, ma anche a un patto che potrebbe azzerare tutto ciò in cui hanno sempre creduto. E una grande domanda li turba profondamente giorno e notte: “Meglio fare cose pulite con i soldi sporchi, o cose sporche con soldi puliti?” Cosa decideranno "i nostri eroi"? Rifiuteranno il lavoro, rimanendo "sfigati", ma puri? Oppure accetteranno la proposta, stravolgendo le loro vite e i loro principi? Una riflessione ironica e impietosa sul compromesso, narrata con i toni dell’umorismo e della commedia e una lapidaria conclusione: “nasci contestatore, muori contestato”.

Loro: 1 - La Recensione

Loro: 1 Poster Sorrentino
Quando Paolo Sorrentino ha annunciato che il suo progetto successivo sarebbe stato un film su Berlusconi, nessuno si aspettava che, in fase di scoperta dettagli, questo avrebbe avuto il titolo “Loro”. E la domanda fu scontata, a quel punto, in molti cominciarono a chiedersi: “Perché “Loro”?; Ma loro chi?; A chi e riferito?”. Una risposta che arriva quasi istantanea quando – dopo una scena d’apertura da cortometraggio nonsense, che però ha a che fare perfettamente con le leggende e le voci di corridoio berlusconiane – ci rendiamo conto che il vero protagonista - almeno della prima parte del suo dittico- non è colui che davamo per certo, ma il Sergio Morra (ovvero Gianpiero Tarantini ?) di Riccardo Scamarcio. Lo stesso che, più in là, per togliere ogni dubbio residuo, si renderà partecipe di una conversazione con Kasia Smutniak in cui alla fatidica frase – appunto - “Ma loro chi?”, seguirà la risposta “Loro, quelli che contano!”.

Non un film su Berlusconi, insomma, ma un film con Berlusconi, ambientato - e questo è ciò che maggiormente conta - in un'Italia infettata al massimo dal berlusconismo.
Già, perché l’occhio di Sorrentino è rivolto più verso di loro, verso gli arrivisti italiani (e stranieri) – ricchi e non - alla ricerca di fama, di consacrazione, successo; di una scorciatoia che li aiuti a sbarcare il lunario nonostante – citando ancora un dialogo Scamarcio/Smutniak – non sappiano fare un cazzo. E allora questo spaccato iniziale - ribattezzato “Loro: 1” - finisce per nascondere quasi completamente la star che pensavamo di vedere esibirsi, quella che per buoni tre quarti di pellicola c’è - presente nei discorsi, nei progetti (politici e personali) e negli schermi dei telefonini che squillano - ma non si vede, quella che le nostre orecchie si aspettano di sentire chiamare in un modo e che invece – ma era inevitabile - viene evocata in un altro: LUI, ovviamente. Silvio Berlusconi per Sorrentino è il Paradiso, lo step definitivo che la fauna che racconta punta a raggiungere, a conquistare, disposta a qualunque cosa pur di attirare la sua attenzione, il suo beneplacito e quindi il pass per quell'Olimpo che da solo e dal niente, orgoglioso, è riuscito a costruirsi. Del resto, lo spaccato in cui ci si muove è posto nel lasso di tempo che va dal 2006 al 2010, con la sinistra al Governo e il centrodestra all'opposizione: un centrodestra che però è ancora in discreta salute, incurante del futuro (imminente) scandalo olgettine e del caso Ruby, dove la storia in questione, non a caso, intende mettere il punto.

Loro: 1 Toni ServilloTuttavia Sorrentino – che dai suoi protagonisti è sempre attratto e mai intento a volerli giudicare o a volergli male – anche in questo frangente cerca – riuscendoci, peraltro – di mettersi al servizio dei fatti di cronaca (più o meno attendibili) miscelandoli furbamente con la sua fantasia assurda e visionaria, entrando - e facendoci entrare - in quel mondo e in quell'immaginario considerato da lui (e da tutti) immorale, sporco e sbagliato, eppure quanto mai stracolmo di vita e di quella voglia che ti incita a dominare e a non farti schiacciare dalla monotonia: stando sempre su di giri e col sorriso in faccia, quasi come accadeva a Leonardo DiCaprio in “The Wolf Of Wall Street” nei suoi indimenticabili party - qui, volontariamente o no, citati. Poi, certo, quando è il turno di dare un volto a LUI le cose cambiano, devono cambiare, e dalla musica a tutto volume, la coca e le immancabili donne attraenti, giovani e spregiudicate di Scamarcio, si passa alla quiete, alla seraficità di una maschera - anzi di un simbolo - che Sorrentino tratteggia come fiero farabutto nel profondo, ma in un certo senso anche sinceramente – e a suo modo – innamorato di una moglie che pretende da lui dignità (non fedeltà): quella che a causa delle troppe, irrefrenabili voci di corridoio, sente di aver perduto irrimediabilmente. E’ un Berlusconi - quello di Toni Servillo -  che ogni volta che apre bocca lascia spiazzati, che sa sempre cosa dire e come dirlo (con che faccia e che tono) per convincere il prossimo, tendenzialmente simpatico e alla mano, ma spietato contro chi vuole pugnalarlo alle spalle e poi va a chiedergli aiuto.

In “Loro: 1”, pertanto, più che capire e mettere a fuoco le cose, queste si riescono, vagamente, solo (e forse) ad intuire. Si tratta di cose non certe, è chiaro - così come non sono certi, ma frutto di abbondante fantasia i fatti utilizzati per la sua composizione (e allo spettatore, questo, viene detto immediatamente) – ma molto probabili in relazione alla strada che Sorrentino ha intenzione di prendere e alla filosofia che la abbellisce. Nonostante sia palese, quindi, che il taglio del suo film sia stato necessario più per scopi distributivi che autoriali – decisione che non gli giova – è altrettanto palese ipotizzare quanto, quella che pareva già definita o attesa come un’opera distruttiva o infangante su Silvio Berlusconi, sia, paradossalmente, per il regista, una dichiarazione di attrazione nei suoi confronti e di interesse verso quelle emozioni e sentimenti che – parafrasando LUI, in persona, mentre cita un comunista – non dovrebbero mai essere messi da parte.
Nemmeno, a quanto pare, quando scegli di avere a che fare con una personalità diabolica che è stata in grado di piegare l’Italia alla sua volontà per circa vent'anni.

Trailer:

Venom - Trailer Ufficiale Italiano

Venom Tom Hardy Poster

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Venom", il cine-comic diretto da Ruben Fleischer con Tom Hardy, Michelle Williams, Riz Ahmed, Scott Haze e Reid Scott, al cinema dal 4 Ottobre.

Trailer Ufficiale Italiano:

venerdì 20 aprile 2018

The Equalizer 2: Senza Perdono - Trailer Ufficiale Italiano

The Equalizer 2: Senza Perdono Denzel Washington

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "The Equalizer 2: Senza Perdono" il film di Antoine Fuqua, sequel del primo capitolo uscito nel 2014, con Denzel Washington, Pedro Pascal, Ashton Sanders, Bill Pullman e Melissa Leo, dal 14 Agosto al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
In questa nuova pellicola, Denzel Washington interpreta Robert McCall, ex agente delle CIA ora in pensione, impegnato a riportare l’ordine e la giustizia in una decadente New York.

giovedì 19 aprile 2018

Deadpool 2 - Ultimo Trailer Ufficiale Italiano

Deadpool 2 Reynolds

Ultimo trailer ufficiale italiano per "Deadpool 2", il film diretto da David Leitch con Ryan Reynolds, Josh Brolin, Brianna Hildebrand, T.J. Miller, Zazie Beetz, Jack Kesy e Leslie Uggams, al cinema dal 15 Maggio.

Trailer Finale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Deadpool sta venendo di nuovo e stavolta non è da solo: in questo secondo capitolo, il supereroe più dissacrante della Marvel crea un nuovo team, l'X-Force, con l'obiettivo di proteggere un ragazzino da Cable, mutante venuto dal futuro per ucciderlo.

mercoledì 18 aprile 2018

Jurassic World: Il Regno Distrutto - Trailer Finale Italiano

Jurassic World: Il Regno Distrutto Pratt

Rilasciato il trailer finale italiano di "Jurassic World: Il Regno Distrutto", il sequel del film del 2015, affidato a J.A. Bayona, con Chris Pratt, Bryce Dallas Howard, BD Wong, James Cromwell, Ted Levine, Justice Smith, Geraldine Chaplin, Daniella Pineda, Toby Jones, Rafe Spall e Jeff Goldblum, al cinema dal 7 Giugno.

Trailer Finale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Sono passati quattro anni da quando il parco tematico di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie di contenimento; Isla Nubla adesso è un luogo selvaggio abbandonato dagli umani dove i dinosauri sopravvissuti cercano riparo nella giungla. Al risveglio del vulcano, inattivo fino a quel momento, Owen (Chris Pratt) e Claire (Bryce Dallas Howard) intraprendono una campagna per salvaguardare le specie di dinosauri ancora in vita da un evento di distruzione di massa. Owen è intento a cercare Blue, il suo principale velociraptor ancora disperso nella foresta, mentre Claire nel frattempo ha sviluppato un rispetto nei confronti di queste creature, divenute ormai la sua missione. Giunti sull’isola proprio mentre la lava inizia a scorrere i due scoprono anche una cospirazione di portata globale che potrebbe far ritornare l’intero pianeta a un rovinoso stato di disordine come non si vedeva dalla preistoria.

A Beautiful Day - Trailer Ufficiale Italiano

A Beautiful Day Phoenix

Presentato il trailer ufficiale italiano di "A Beautiful Day", il nuovo film di Lynne Ramsay - presentato in concorso al Festival di Cannes 2017 e vincitore del Premio alla sceneggiatura e all'interpretazione maschile - con Joaquin Phoenix, Ekaterina Samsonov e John Doman, al cinema dal 1° Maggio.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Joe è un ex marine e agente FBI, che vive nella sua casa d’infanzia e si prende cura della madre. La sua vita, però, non è facile perché è tormentata da continui flashback del suo passato violento. Disposto a sacrificarsi pur di salvare delle vite innocenti, Joe si guadagna da vivere liberando delle giovani ragazze dalla schiavitù sessuale. Un giorno viene contattato da un famoso politico newyorkese, che crede che sua figlia Nina sia stata rapita da una di queste organizzazioni e che sia stata costretta a prostituirsi. Il coraggioso ex militare accetta il lavoro e grazie al suo sangue freddo riesce a liberare la ragazzina, ma scopre che dietro al suo rapimento ci sono delle persone corrotte e molto potenti. Così Joe si rende conto che questa volta si tratta di una faccenda molto più grande di lui e che per risolverla avrà bisogno di aiuto.

martedì 17 aprile 2018

Molly's Game - La Recensione

Molly's Game Chastain
Fa un effetto strano guardare “Molly’s Game” e pensarlo come esordio alla regia di Aaron Sorkin.
Fa un effetto strano perché, in un modo o nell'altro, dalla novità ci si aspetterebbe di notare la sua influenza dietro la macchina da presa; la presenza di un tocco stilistico, anche minimo, capace di contraddistinguersi dall'autorialità di altri nomi che, in passato, hanno avuto il privilegio di dirigere le sue opere, insomma, quell'evidente impronta messa lì a confermare che uno degli sceneggiatori migliori di Hollywood (il migliore?), finalmente, ha deciso di mettersi in proprio senza delegare più a terzi (in questo frangente, almeno) la realizzazione delle sue fatiche.

Ma invece no, invece non è così, perché la cosa più netta comunicata da “Molly’s Game” - o che comunque traspare - è quanto, all'interno di un copione scritto da Sorkin, le soluzioni di regia spuntino già tracciate, battute, suggerite da una cifra verbale, con cadenza a martello, che da' limitatissimi margini di autonomia al suo esecutore: rivelando quanto sia complicato e allo stesso tempo semplice realizzare concretamente i suoi lavori, ma ancora di più mostrando quanto siano designati ad apparire tutti, involontariamente e fatalmente, figli dello stesso padre. Ci sono tracce di “The Social Network”, “Steve Jobs” e di “Codice D’Onore” infatti a istituire la forma della pellicola, attimi in cui si riesce a passare, repentinamente, dalle atmosfere tipiche del cinema fincheriano, all'eccentricità di montaggio di Danny Boyle, toccando, a tratti, la compostezza del dramma legale, senza perdere mai di vista neppure l’eleganza e la fluidità di una narrazione classica alla-Bennett-Miller, fondamentale per portare a casa storie di questo genere. Il romanzo omonimo e autobiografico scritto dalla vera Molly Bloom, del resto, denuncia uno spaccato della sua vita talmente incredibile, complesso e seducente che per adattarlo al cinema serviva solo la volontà di fare i conti con l’imbarazzo della scelta; uno spaccato nel quale la donna da cameriera spiantata ed ex atleta di sci acrobatico qual era, diventa in poco tempo la leggendaria Principessa Del Poker: organizzatrice di partite a carte clandestine, dove attori, persone di enorme spessore e, in seguito, persino mafiosi russi, sgomitavano e pregavano pur di rimediare un biglietto d’ingresso utile a farli sedere intorno a uno dei suoi tavoli verdi.

Molly's Game CostnerL'unico, forse, che della materia di quel libro se ne sarebbe volentieri infischiato, svoltando a sorpresa verso una strada sterrata tutta da costruire, ma che proprio per questo - per le insidie che poneva, appunto - sembrava apparire come la più intrigante di tutte, non poteva allora che essere Sorkin (il quale, per certi versi, è come se avesse scritto un capitolo aggiuntivo tutto suo). Perché nelle sue mani "Molly's Game" assume un significato anomalo, intrinseco, inaspettato, cucito su misura sul corpo e sulla psiche di una donna, sostanzialmente, per bene che - un po' per puro caso, un po' per colpa di un padre eccessivamente severo - si ritrova detentrice di un potere gigantesco e manipolatore, da esercitare in salotti a uso e consumo di clientela rigorosamente maschile. Così, quella che sarebbe potuta essere una pellicola ordinaria - magari da aprire con una voce fuori campo e le immagini di un processo, andando poi a ritroso per mostrare quanto accaduto in precedenza - nelle sue mani muta in qualcosa di simile, ma contemporaneamente anarchico, guidato da un filo temporale irregolare, mai confusionario e da un ritmo incalzante e un’ironia acutissima che vanno a ridursi leggermente solo nelle battute conclusive, evidenziando un minimo di fisiologico affaticamento (una ventina di minuti in meno avrebbero aiutato).

Quello di un film oggettivamente imperfetto, distante dal raggiungere le vette conquistate dal Sorkin migliore, eppure che riesce immediatamente e con disarmate facilità a imporsi magnetico e attraente come la figura catalizzatrice di una gigantesca Jessica Chastain che di rado abbiamo avuto il piacere di vedere così orgogliosamente procace e provocante davanti a uno schermo (praticamente una leonessa).
Un film, anche, capace - attraverso la sottile denuncia rivolta all'ipocrisia americana - di riscattare la reputazione di una donna dal carattere forte e determinato, integra nei suoi valori (al punto da arrivare a considerarla un esempio) e, probabilmente, in parte, vittima di un sistema più interessato ad usarla che a volerla punire.

Trailer:

sabato 14 aprile 2018

Ghost Stories - La Recensione

Ghost Stories Nyman Film
Il cervello vede quello che vuole vedere.
Una frase culmine in “Ghost Stories”, utilizzata inizialmente come carta infallibile contro qualunque insinuazione di episodio sovrannaturale; destinata ad essere messa in discussione, inevitabilmente, dagli eventi e, infine, a essere re-accreditata attraverso una risoluzione mirabolante e inaspettata che va a cambiare totalmente pelle alla pellicola scritta e diretta da Jeremy Dyson e Andy Nyman: quest’ultimo anche attore protagonista (e sosia non ufficiale di Dario Cassini).
Una frase che - letta fuori da ogni contesto - può significare tutto come niente; con la quale si può essere d’accordo come il contrario, ma che, messa all’interno di una storia dove a dominare è il paranormale, se non correttamente spiegata, rischia di fare un po’ acqua da tutte le parti.

Già, perché se fai vedere una scena in cui, durante una conversazione con un’anziana signora abbondantemente stramba, all’improvviso un bicchiere posizionato alle sue spalle va in mille pezzi, non puoi cavartela razionalizzando l’evento come fosse solo il frutto dell’immaginazione. Per lo più registrata. Devi dare spiegazioni ulteriori. Entrare nel dettaglio. Rivelare il trucco attraverso il quale tale fenomeno è stato reso possibile e oggettivamente palese. Se non lo fai, o se credi che l’approssimazione sia un’ottima via di fuga, poi accade che lo spettatore fatica a seguirti, a starti dietro, distratto e non convinto da un’informazione poco chiara - che sta cercando di mettere a fuoco in autonomia - e che è assai più stuzzicante e affascinante del gioco illusionista messo in piedi successivamente per intrattenerlo. Vorrebbe fare paura, infatti, “Ghost Stories”, suggestionare lo spettatore trattando la tematica del sovrannaturale a metà fra il mockumentary e l’horror classico, due generi dal diverso linguaggio che prova a incollare insieme e a ricomporre con scarsissimi risultati, mostrando ambizioni di originalità piuttosto alte che però non è in grado né di soddisfare e né di gestire, franando nell'incompiutezza assoluta che è forse il risultato peggiore a cui poteva arrivare.

Ghost Stories FreemanDyson e Nyman sanno dove mettere la macchina da presa, sanno come muoverla e come impressionare, ma alla trasposizione cinematografica della loro pièce teatrale manca la cosa, probabilmente, più importante in assoluto: una spina dorsale. La loro pellicola sembra l’unione forzata di quattro (magari di più?) potenziali idee, ancora incomplete, che avrebbero dovuto - secondo il loro punto di vista, almeno - trovare compiutezza porgendosi una mano a vicenda, andare a colmare quindi l’una le lacune e i vuoti dell’altra, sebbene poi, a bocce ferme, il sentore è che siano state più abili a darsi profondamente le spalle.
Eppure, appurato ciò, c'è da ammettere che qualche brivido a casa riesce a portarlo “Ghost Stories”, che qualche momento di cinema rilevante lo azzecca, eccome: certo, magari avrebbe fatto meglio a non abusare troppo dei jump scare, ma complessivamente sulla costruzione della tensione bisogna riconoscergli e concedergli quel minimo di scioltezza.

Scioltezza che non ha, purtroppo, nella sua visione globale, così come nemmeno nella svolta che lo porta a cavalcare, sulle ultime, derive psicologiche che vanno a rimpastare trama e ragionamenti, rendendo maggiormente la sua summa un qualcosa di molto confuso, approssimativo e insoddisfacente.
E questo a prescindere da ciò che vuole vedere o non vedere il cervello.

Trailer:

giovedì 12 aprile 2018

Ocean's 8 - Trailer Ufficiale Italiano

Ocean's 8 Bullock

Presentato il trailer ufficiale italiano "Ocean's 8", il film diretto da Gary Ross con Sandra Bullock, Cate Blanchett, Anne Hathaway, Mindy Kaling, Sarah Paulson, Awkwafina, Rihanna e Helena Bonham Carter, prossimamente al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Un gruppo di donne decide di fare squadra per pianificare e portare a termine il colpo del secolo a New York.

Dogman - Trailer Ufficiale

Dogman Garrone Film

Rilasciato il trailer ufficiale di "Dogman", il nuovo film di Matteo Garrone - in concorso al 71° Festival Di Cannes - con Marcello Fonte, Edoardo Pesce, Nunzia Schiano, Adamo Dionisi, Francesco Acquaroli, Alida Calabria e Gianluca Gobbi, dal 17 Maggio al cinema.

Trailer Ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
In una periferia sospesa tra metropoli e natura selvaggia, dove l'unica legge sembra essere quella del più forte, Marcello è un uomo piccolo e mite che divide le sue giornate tra il lavoro nel suo modesto salone di toelettatura per cani, l'amore per la figlia Sofia, e un ambiguo rapporto di sudditanza con Simoncino, un ex pugile che terrorizza l'intero quartiere. Dopo l'ennesima sopraffazione, deciso a riaffermare la propria dignità, Marcello immaginerà una vendetta dall'esito inaspettato.

Festival Di Cannes 2018 - Tutti I Film In Concorso

Cannes 2018 Poster

Questa mattina è stato reso noto il programma ufficiale del prossimo Festival di Cannes, che si terrà dall' 8 al 19 Maggio prossimo. Per l'Italia parteciperà, in Concorso, "Dogman" di Matteo Garrone e "Lazzaro Felice" di Alice Rohrwacher, con Valeria Golino presente nella sezione Un Certain Regard con il suo nuovo "Euforia". Piccole polemiche per alcuni attesi non pervenuti, probabilmente fatti fuori a causa della diatriba tra la manifestazione e Netflix, con altri titoli ancora in sospeso che potrebbero (oppure no) fare capolino nei prossimi giorni. Di seguito, comunque, la lista completa divisa per categorie.

Concorso:
TODOS LO SABEN (EVERYBODY KNOWS) di Asghar Farhadi (film d'apertura)
EN GUERRE (AT WAR) di Stéphane Brizé
DOGMAN di Matteo Garrone
LE LIVRE D’IMAGE di Jean-Luc Godard
NETEMO SAMETEMO (ASAKO I & II) di Ryusuke Hamaguchi
PLAIRE AIMER ET COURIR VITE (SORRY ANGEL) di Christophe Honoré
LES FILLES DU SOLEIL (GIRLS OF THE SUN) di Eva Husson
ASH IS PUREST WHITE di Jia Zhang-Ke
SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
CAPHARNAÜM (CAPERNAUM) di Nadine Labaki
BUH-NING (BURNING) di Lee Chang-Dong
BLACKKKLANSMAN di Spike Lee
UNDER THE SILVER LAKE di David Robert Mitchell
THREE FACES di Jafar Panahi
ZIMNA WOJNA (COLD WAR) di Pawel Pawlikowski
LAZZARO FELICE di Alice Rohrwacher
YOMEDDINE di A.B Shawky
LETO (L’ÉTÉ) di Kirill Serebrennikov

Fuori concorso:
SOLO: A STAR WARS STORY di Ron Howard
LE GRAND BAIN di Gilles Lellouche

Un Certain Regard:
GRÄNS (BORDER) di Ali Abbasi
SOFIA by Meyem Benm’Barek
LES CHATOUILLES (LITTLE TICKLES) di Andréa Bescond & Eric Métayer
LONG DAY'S JOURNEY INTO NIGHT di Bi Gan
MANTO by Nandita Das
À GENOUX LES GARS (SEXTAPE) di Antoine Desrosières
GIRL di Lukas Dhont
GUEULE D’ANGE (ANGEL FACE) di Vanessa Filho
EUFORIA di Valeria Golino
RAFIKI (FRIEND) di Wanuri Kahiu
MON TISSU PRÉFÉRÉ (MY FAVORITE FABRIC) di Gaya Jiji
DIE STROPERS (THE HARVESTERS) di Etienne Kallos
IN MY ROOM di Ulrich Köhler
EL ANGEL di Luis Ortega
THE GENTLE INDIFFERENCE OF THE WORLD di Adilkhan Yerzhanov

Séance de Minuit:
ARCTIC di Joe Penna
GONGJAK (THE SPY GONE NORTH) di Yoon Jong-Bing

Séance Spéciale:
10 YEARS IN THAILAND di Aditya Assarat, Wisit Sasanatieng, Chulayarnon Sriphol & Apichatpong Weerasethakul
THE STATE AGAINST MANDELA AND THE OTHERS di Nicolas Champeaux & Gilles Porte
O GRANDE CIRCO MÍSTICO (LE GRAND CIRQUE MYSTIQUE) di Carlo Diegues
LES ÂMES MORTES (DEAD SOULS) di Wang Bing
À TOUS VENTS (TO THE FOUR WINDS) di Michel Toesca
LA TRAVERSÉE di Romain Goupil
LE PAPE FRANÇOIS - UN HOMME DE PAROLE (POPE FRANCIS – A MAN OF HIS WORD) di Wim Wenders

martedì 10 aprile 2018

Shark: Il Primo Squalo - Trailer Ufficiale Italiano

Shark: Il Primo Squalo Statham

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Shark: Il Primo Squalo", l'action thriller di fantascienza diretto da Jon Turteltaub con Jason Statham, Li Bingbing, Rainn Wilson, Ruby Rose, Winston Chao, Page Kennedy, Jessica McNamee, Ólafur Darri Ólafsson, Robert Taylor, Sophia Shuya Cai, Masi Oka e Cliff Curtis, dal 9 Agosto al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Un sommergibile oceanico – parte di un programma internazionale di osservazione sottomarina – viene attaccato da un’imponente creatura che si riteneva estinta e che ora giace sul fondo della fossa più profonda del Pacifico… e il suo equipaggio è intrappolato all'interno. Il tempo stringe, l’esperto di salvataggi subacquei Jonas Taylor (Jason Statham) viene incaricato da un visionario oceanografo cinese (Winston Chao), contro il volere della figlia Suyin (Li Bingbing), di salvare l’equipaggio – e l’oceano stesso – da questa inarrestabile minaccia: uno squalo preistorico di quasi 23 metri conosciuto come Megalodon. Quello che nessuno avrebbe potuto immaginare era che, anni prima, Taylor si era già trovato faccia a faccia con quella terrificante creatura. E ora, in squadra con Suyin, deve affrontare le sue paure e mettere a rischio la propria vita per salvare l’equipaggio intrappolato laggiù… e ritrovarsi ancora una volta di fronte al più grande predatore di tutti i tempi.

lunedì 9 aprile 2018

Solo: A Star Wars Story - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

Solo: A Star Wars Story Film

Nuovo trailer ufficiale italiano per "Solo: A Star Wars Story", il nuovo spin-off di Star Wars diretto da Ron Howard - e presentato al prossimo Festival di Cannes - con Alden Ehrenreich, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover, Thandie Newton, Phoebe Waller-Bridge e Paul Bettany, al cinema dal 23 Maggio 2018.

Nuovo Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Attraverso una serie di rischiose bravate vissute nel pericoloso sottobosco criminale galattico, Han Solo incontrerà Chewbacca, il suo futuro copilota, e Lando Calrissian, noto giocatore d'azzardo, in un viaggio che definirà il corso di uno dei più improbabili eroi della saga Star Wars.

venerdì 6 aprile 2018

La Prima Notte Del Giudizio - Trailer Ufficiale Italiano

La Prima Notte Del Giudizio Film

Disponibile il trailer italiano di "La Prima Notte Del Giudizio", il nuovo capitolo della saga creata da Jason Blum, diretto da Gerard McMurray, con Y’Lan Noel, Lex Scott Davis, Joivan Wade, Luna Lauren Velez e Marisa Tomei, al cinema dal 5 Luglio.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Dietro ogni tradizione si cela una rivoluzione. Dopo l'Independence Day, assisti alla nascita dell'annuale "Sfogo", le 12 ore prive di regole. Benvenuti nel movimento che ha inizio come un semplice esperimento: La prima notte del giudizio. Per abbassare il tasso di criminalità sotto l'1 percento per il resto dell'anno, i Nuovi Padri Fondatori d'America (NFFA) sperimentano una teoria sociologica che dà libero sfogo all'aggressione per la durata di una notte in una comunità isolata. Quando però la violenza degli oppressori incontra la rabbia degli emarginati, il contagio esploderà dai confini periferici della città espandendosi per tutta la nazione.

I Fantasmi D'Ismael - Trailer Ufficiale Italiano

I Fantasmi D'Ismael Cotillard

Rilasciato il trailer ufficiale italiano di "I Fantasmi D'Ismael" il film di Arnaud Desplechin - che ha aperto l'ultimo Festival di Cannes - con Mathieu Amalric, Marion Cotillard, Charlotte Gainsbourg, Louis Garrel e Alba Rohrwacher, dal 25 Aprile al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Ismael Vullard è un regista e sta per girare un film su Ivan, un atipico diplomatico ispirato da suo fratello. Insieme a Bloom, suo maestro e suocero, Ismael non ha ancora superato la morte del suo grande amore Carlotta, avvenuta vent'anni prima. Nonostante una nuova storia con Sylvia, che per lui rappresenta tutto. Ma alla vigilia dell’inizio delle riprese, Carlotta ritorna dal mondo dei morti, rimettendo in discussione ogni cosa.

giovedì 5 aprile 2018

Johnny English Colpisce Ancora - Trailer Ufficiale Italiano

Johnny English Colpisce Ancora Atkinson

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Johnny English Colpisce Ancora", il film diretto da David Kerr che segna il ritorno della spia maldestra interpretata da Rowan Atkinson, con Ben Miller, Olga Kurylenko, Emma Thompson e Jake Lacy, dall'11 Ottobre al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
La storia comincia quando un attacco informatico rivela l'identità di tutti gli agenti infiltrati attivi in Gran Bretagna, ad eccezione di Johnny. Chiamato per ritirarsi, English si tuffa per primo in azione con la missione di trovare l'hacker a capo di tutto. Johnny English dovrà superare le sfide della tecnologia moderna per rendere questa missione un successo.

martedì 3 aprile 2018

Abracadabra - Trailer Ufficiale Italiano

Abracadabra Berger

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "Abracadabra", la commedia diretta da Pablo Berger con Maribel Verdú, Antonio de la Torre, José Mota, José María Pou, Quim Gutiérrez, Priscilla Delgado, al cinema dal 24 Aprile.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Carmen (Maribel Verdú) vive alla periferia di Madrid con suo marito Carlos (Antonio de la Torre). È una casalinga qualunque devota alla famiglia, mentre lui è un operaio edile e tifoso di calcio che vive per il Real Madrid. Un giorno le loro monotone vite cambiano per sempre. A un matrimonio il cugino di Carmen, Pepe (José Mota), un ipnotizzatore amatoriale, dà una dimostrazione. Chiede se tra il pubblico ci sia un volontario e Carlos, sebbene scettico, accetta. La mattina seguente Carlos comincia a comportarsi in modo strano – qualcosa è andato storto e adesso è posseduto da uno spirito. I due cugini iniziano insieme una surreale e comica ricerca per riportarlo alla normalità, mentre Carmen comincia a sentirsi stranamente attratta dal suo “nuovo” marito.

Rampage: Furia Animale - Trailer Ufficiale Italiano

Rampage: Furia Animale Johnson

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Rampage: Furia Animale", il film diretto da Brad Peyton con Dwayne Johnson, Naomie Harris, Malin Akerman, Jake Lacy, Joe Manganiello e Jeffrey Dean Morgan, dal 12 Aprile al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Il primatologo Davis Okoye (Johnson) è un uomo schivo. Condivide un legame indissolubile con George, un gorilla silverback straordinariamente intelligente di cui si occupa dalla nascita. Un esperimento genetico scorretto e dai risultati catastrofici trasforma la gentile scimmia in un’enorme creatura furiosa. A peggiorare le cose, ben presto si scopre che altri animali sono stati modificati nello stesso modo. Mentre questi nuovi predatori alfa devastano il Nord America, distruggendo ogni cosa che incontrano lungo il loro cammino, Okoye si allea con uno screditato ingegnere genetico per creare un antidoto, facendosi strada attraverso un campo di battaglia in continua evoluzione, non solo per impedire una catastrofe globale ma per salvare lo spaventoso primate che una volta era suo amico.

The Happy Prince - Trailer Ufficiale Italiano

The Happy Prince Everett

Presentato il trailer ufficiale de "The Happy Prince", il film diretto e interpretato da Rupert Everett, Colin Firth, Edwin Thomas, Colin Morgan, Emily Watson, Tom Wilkinson, Miranda Richardson, Beatrice Dalle e John Standing, dal 12 Aprile al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Nella stanza di una modesta pensione di Parigi, Oscar Wilde (Rupert Everett) trascorre gli ultimi giorni della sua vita e come in un vivido sogno i ricordi del suo passato riaffiorano, trasportandolo in altre epoche e in altri luoghi. Non era lui un tempo l’uomo più famoso di Londra? L’artista idolatrato da quella società che l’ha poi crocifisso? Oggi Wilde ripensa con malinconia alle passioni che l’hanno travolto e con tenerezza al suo incessante bisogno di amare incondizionatamente. Rivive la sua fatale relazione con Lord Alfred Douglas (Colin Morgan) e le sue fughe attraverso l’Europa, ma anche il grande rimorso nei confronti della moglie Constance (Emily Watson) per aver gettato lei e i loro figli nello scandalo per l’ingiusta condanna della sua omosessualità. Ad accompagnarlo in questo ultimo viaggio solo l’amore e la dedizione di Robbie Ross (Edwin Thomas), che gli resta accanto fino alla fine nel vano tentativo di salvarlo da sè stesso e l’ affetto del suo più caro amico Reggie Turner (Colin Firth).