IL SITO DEDICATO AL CINEMA IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA GIORDANO CAPUTO

giovedì 21 settembre 2017

Jumanji: Benvenuti nella Giungla - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

Jumanji 2017

Nuovo trailer ufficiale italiano di "Jumanji: Benvenuti nella Giungla", il sequel/reboot dell'omonimo titolo diretto da Jake Kasdan con Dwayne Johnson, Jack Black, Karen Gillan, Kevin Hart, Nick Jonas, Rhys Darby e Alex Wolff, al cinema dal 1 Gennaio 2018.

Nuovo Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
In "Jumanji: Benvenuti nella Giungla", quattro ragazzi scoprono una vecchia consolle e si ritrovano catapultati nel videogame ambientato nella giungla, assumendo le sembianze dei rispettivi avatar. Quel che scoprono ben presto è che Jumanji non è semplicemente un gioco e dovranno affrontare la più pericolosa avventura della loro vita o resteranno intrappolati nel gioco per sempre…

mercoledì 20 settembre 2017

Tomb Raider - Trailer Ufficiale Italiano

Tomb Raider Alicia Vikander

Piomba online il primo trailer ufficiale italiano di "Tomb Raider", il reboot dell'omonimo videogioco firmato Eidos Interactive, diretto da Roar Uthaug, con Alicia Vikander, Daniel Wu, Walton Goggins, Dominic West e Alexandre Willaume, al cinema da Marzo 2018.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Lara Croft è la figlia fiera ed indipendente di un eccentrico avventuriero, scomparso quando lei era ancora in tenera età. Divenuta una giovane donna di 21 anni, priva di qualsiasi obiettivo o scopo reale, Lara gira per le caotiche strade alla moda di East London lavorando come corriere in bicicletta, riuscendo a malapena a guadagnare i soldi per l’affitto e frequentando i corsi del college, arrivando quasi sempre in ritardo. Determinata nel trovare la sua strada, si rifiuta di assumere il comando dell’impero globale del padre, così come rifiuta fermamente l’idea che lui sia veramente scomparso. Consigliata ad affrontare gli avvenimenti e ad andare avanti dopo sette anni senza di lui, neanche Lara riesce a capire cosa la guidi a risolvere finalmente il mistero della sua morte.
Schierandosi esplicitamente contro l’ultimo desiderio del padre, Lara si lascia tutto alle spalle alla ricerca della sua ultima destinazione nota: una tomba leggendaria nascosta su un’isola mitologica, che potrebbe trovarsi al largo delle coste del Giappone. Ma la sua non sarà una missione facile; solo raggiungere l’isola si rivelerà estremamente pericoloso. Improvvisamente, la posta in gioco per Lara sarà talmente alta, che – contro ogni probabilità ed armata solo della sua raffinata intelligenza, della sua fede cieca e della sua innata testardaggine – dovrà imparare a spingersi oltre i propri limiti, nel suo viaggio verso l’ignoto. Se sopravvivesse a questa pericolosa avventura, potrebbe realmente capire chi sia e conquistare il titolo di “Tomb raider”.

martedì 19 settembre 2017

Lasciati Andare - In Home Video La (Prima) Commedia Con Toni Servillo


In molti ricorderanno “Lasciati Andare” come la prima commedia di Toni Servillo, la prima volta dell’attore napoletano con un copione (tendenzialmente) leggero, esilarante, lontano insomma dallo standard di produzioni da cui generalmente è attirato.
Eppure quello diretto da Francesco Amato è un film dove, a dirla tutta, Servillo fa il sé solito, quindi un personaggio rigido, serioso, arrogante, casomai sono gli altri intorno a lui a potersi permettere di giocare, di sdrammatizzare, raggiungendo quell'effetto sarcastico tanto invocato e gradito.

E’ uno psicologo annoiato e con l’attrazione per i dolci infatti il suo Elia, un uomo separato dalla moglie che però continua a vivergli all'appartamento di fianco, occupandosi ancora del suo bucato e di altre rotture. Una convivenza che fa più comodo a lui che a lei, la quale non appena vede entrare la personal trainer spagnola nella vita dell’ex-marito, forse per gelosia, forse per mancanza di rispetto sentita, ne approfitta subito per tagliare definitivamente quei pochi ponti rimasti aperti. Ed è proprio questa strana donna, questa giovane atleta che si offre spontaneamente di rimetterlo in forma, a portare scompenso nella vita di Elia, a sconvolgerla, infettandola probabilmente con lo stesso virus che da anni distrugge la sua, ma in un certo senso anche migliorandola.

Ne viene fuori una girandola di situazioni strane, assurde, allora, di momenti esilaranti dove la compostezza di Servillo è costretta a reagire al caos che costantemente pare inseguirlo e metterlo in difficoltà. Un disordine che trova il proprio apice in un finale dove sale in cattedra un Luca Marinelli inedito e incontenibile, nei panni di un ex-carcerato affetto da vuoto di memoria e balbuzie a cui però si potrà solo voler bene.
Lasciati Andare” è disponibile in streaming legale, DVD e Blu-Ray dal 8 Settembre 2017.


Il Blu-Ray Disc prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,40:1 Anamorfico
Tracce Audio: 5.1 DTS HD: Italiano
Sottotitoli: Italiano Non Udenti, Inglese
Contenuti Speciali: Trailer, Backstage, Galleria
Durata: 99 minuti ca.
Confezione: Slipcase
Produttore: 01 Home Entertainment
Distributore Home Video: Rai Cinema
Data di Uscita: 8 Settembre 2017

Tutto Quello Che Vuoi - La Commedia Inarrestabile Di Francesco Bruni

Tutto Quello Che Vuoi Montaldo

Ha smesso solo da pochi giorni di racimolare apprezzamenti e pienoni di pubblico in tutte le arene estive, guadagnandosi articoli a ripetizione che ne incensavano la capacità di far ridere, ma anche di emozionare. E’ stata una corsa (meritata e) durata davvero oltre ogni aspettativa quella che ha visto protagonista “Tutto Quello Che Vuoi”, terza opera da regista dello sceneggiatore Francesco Bruni, che tra pochi giorni sarà disponibile in home video, in formato digitale, DVD e Blu-Ray Disc.

Come nel suo esordio dietro la macchina da presa, ovvero “Scialla”, in questo film Bruni torna a far incontrare/scontrare due generazioni che sono letteralmente l’una l’opposto dell’altra. Questo perché il ventiduenne Alessandro, ragazzo di borgata protagonista, che si guadagna da vivere tra furti e spaccio, si ritrova un po’ per caso e un po’ per forza a fare da badante ad un anziano signore, afflitto da malattia di Alzheimer, che da giovane era un rinomato e stimato poeta. Un rapporto che inizialmente, per il giovane, somiglia più a una maniera facile per guadagnarsi denaro da poter spendere coi propri amici, sebbene presto la situazione prenderà pieghe del tutto inattese, portando i due a legare fortemente e ad intraprendere, infine, un viaggio, con tanto di intrusi, verso una stramba caccia al tesoro.

Porta dentro di sé tutto quello che si potrebbe chiedere a una commedia nostrana, la pellicola di Bruni, che dimostra ancora una volta che nel ramo è forse tra i migliori in assoluto a scrivere e ad assemblare storie di questo tipo. In “Tutto Quello Che Vuoi” si intravede una crescita di regia, di composizione, di ambizioni, che oltre a fare scopa e ad esser specchio delle avventure dei protagonisti (tra cui spicca un bravissimo Andrea Carpenzano), diventano anche i motivi sostanziali della riuscita di un titolo davvero adorabile e brillante come pochi.

Tutto Quello Che Vuoi Blu-Ray

Il Blu-Ray Disc prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,39:1 Anamorfico
Tracce Audio: 5.1 DTS HD: Italiano
Sottotitoli: Italiano Non Udenti, Inglese
Contenuti Speciali: Backstage, VFX Breakdown, Trailer
Durata: 105 minuti ca.
Confezione: Slipcase
Produttore: 01 Home Entertainment
Distributore Home Video: Rai Cinema
Data di Uscita: 28 Settembre 2017

Dragon Ball Z - Con Il Volume 4 Siamo Agli Sgoccioli

Dragon Ball Z

Penultimo appuntamento con la saga di Dragon Ball Z, grazie all'uscita del quarto cofanetto che riprende la storia da dove l’avevamo lasciata un mese fa – quindi dalla resa di Goku contro Cell – passando per l’arrivo di Majin Bu e giungendo all'insegnamento della tecnica della fusione che Goku spiega a Goten e Trunks per salvare il pianeta.

Altri 10 dischi e 60 episodi per un box che va a conformarsi, per contenuti accessori e speciali, ai precedenti, preannunciando la conclusione di una delle collezioni anime più emozionante, ricca e lunga in assoluto.
Una storia che, e lo ribadiremo all'infinito, ancora risulta intramontabile, eterna e tiene testa, vincendo forse anche agevolmente, a molti se non tutti, i prodotti di animazione in circolazione oggi che vorrebbero fargli concorrenza.

Dragon Ball Z Box DVD

Il cofanetto DVD in edizione italiana prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 10
Formato Video: Anamorfico 1,33:1
Tracce Audio: 1.0 Dolby Digital: Italiano, Giapponese
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: Booklet Esclusivo Di 32 Pagine, Anticipazioni Inedite Sottotitolate, Sigla TV Italiana E Sigle Originali
Durata: 2025 minuti ca.
Confezione: Slipcase
Produttore: Yamato Video
Distributore Home Video: Koch Media
Data di Uscita: 14 Settembre  2017

lunedì 18 settembre 2017

Headshot - Un Grande Action, Indirettamente Consigliato(mi) Da Gabriele Mainetti

Headshot Iko Uwais

Il primo endorsement per “Headshot”, al sottoscritto, arrivò da Gabriele Mainetti qualche mese fa, quando su Instagram, tra le storie, riprese la sua televisione mentre era intenta a riprodurre una delle molteplici e meravigliose sequenze di combattimento contenute nel film. Lui, del resto, appassionatissimo di cinema orientale e di arti marziali, non poteva che vederci lungo e in anticipo sulla faccenda, considerato che, in effetti, quello diretto da Kimo Stamboel e Timo Tjahjanto è uno degli action migliori che siano stati partoriti negli ultimi anni al cinema.

Interpretato dal protagonista di “The Raid” e “The Raid 2”, Iko Uwais, “Headshot” racconta la storia dello smemorato Ishmael che, dopo essere stato trovato da un’infermiera, sulla riva di una spiaggia privo di memoria, viene rimesso in sesto e aiutato da quest’ultima verso una lenta e quieta riabilitazione. Questo almeno fino a quando il suo volto non viene riconosciuto dalla persona sbagliata, scatenando il ritorno violento di un passato per lui ancora nebuloso che lo scuoterà travolgendolo con violenza spietata e incessante furia. Un passato che istintivamente Ishmael comincerà, con destrezza, a contrastare a furia di calci e di pugni, mentre il corso degli eventi lo trascinerà a ritroso tra i ricordi e verso la salvezza della donna che, in precedenza, aveva provato con gentilezza a salvarlo da sé stesso.

Tra Jason Bourne e quei thriller alla one-man-show rilanciati al trionfo da “Io Vi Troverò”, la pellicola di Stamboel e Tjahjanto è da considerarsi perciò come intrattenimento e adrenalina allo stato puro, come un concentrato di combattimenti violenti, coreografati da una regia maestosa e sorretti da una trama avvincente che si fa passo dopo passo calamita potentissima per gli occhi: letteralmente incapaci di guardare altrove per circa due ore.
Un divertimento assicurato che, pur non avendo visto, purtroppo da noi, l’onore della sala cinematografica, fortunatamente è disponibile già da qualche mese in DVD e Blu-Ray Disc.
Quindi fate un po' voi...

Headshot Film

Il Blu-Ray Disc, in edizione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,35:1 Anamorfico
Tracce Audio: 5.1 DTS HD: Italiano Indonesiano
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: Scene Tagliate, Trailer
Durata: 118 minuti ca.
Confezione: Amaray
Produttore: Koch Media
Distributore Home Video: Koch Media
Data di Uscita: 6 Luglio 2017

Trailer:

sabato 16 settembre 2017

Blade Runner 2049 - Il Corto 2048: Nowhere to Run Con Dave Bautista

Blade Runner 2049 Film

Secondo cortometraggio (il primo con Jared Leto potete recuperarlo qui) dedicato agli eventi anticipatori di "Blade Runner 2049": che vedremo, ormai a brevissimo, il 5 Ottobre prossimo.
Si intitola "2048: Nowhere to Run" e questa volta ad essere il protagonista c'è il personaggio di Dave Bautista. Per saperne di più vi basterà dare un'occhiata qui sotto. 

2048: Nowhere to Run:


Sinossi: (Ufficiale):
Trent'anni dopo gli eventi del primo film, un nuovo blade runner, l'Agente K della Polizia di Los Angeles (Ryan Gosling) scopre un segreto sepolto da tempo che ha il potenziale di far precipitare nel caos quello che è rimasto della società. La scoperta di K lo spinge verso la ricerca di Rick Deckard (Harrison Ford), un ex-blade runner della polizia di Los Angeles sparito nel nulla da 30 anni.

venerdì 15 settembre 2017

La Ragazza Nella Nebbia - Trailer Ufficiale

La Ragazza Nella Nebbia Film

Disponibile il trailer ufficiale di "La Ragazza Nella Nebbia", il film tratto dal best seller internazionale di Donato Carrisi, che esordisce anche alla regia, con Toni Servillo, Alessio Boni, Lorenzo Richelmy, Galatea Ranzi, Michela Cescon e Jean Reno, al cinema dal 26 Ottobre prossimo.

Trailer Ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l'accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l'ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell'ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché "il peccato più sciocco del diavolo è la vanità"... Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui.

giovedì 14 settembre 2017

Tutti I Soldi Del Mondo - Trailer Ufficiale Italiano

Tutti I Soldi Del Mondo Ridley Scott

Rilasciato il trailer ufficiale italiano di "Tutti I Soldi Del Mondo", il nuovo film di Ridley Scott, con Michelle Williams, Kevin Spacey, Mark Wahlberg, Charlie Plummer e Romain Duris, in uscita al cinema il 21 Dicembre.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Roma, 1973. Alcuni uomini mascherati rapiscono un ragazzo adolescente di nome Paul Getty III (Charlie Plummer), nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty (Kevin Spacey), noto per essere l’uomo più ricco al mondo e al tempo stesso il più avido. Il rapimento del nipote preferito, infatti, non è per lui ragione sufficientemente valida per rinunciare a parte delle sue fortune, tanto da costringere la madre del ragazzo Gail (Michelle Williams) e l’uomo della sicurezza Fletcher Chace (Mark Wahlberg) a una sfrenata corsa contro il tempo per raccogliere i soldi, pagare il riscatto e riabbracciare finalmente il giovane Paul.
Una vicenda pubblica e privata che sconvolse il mondo per aver rivelato a tutti un’incredibile verità: che si può amare di più il denaro che la propria famiglia. Una storia mai raccontata prima sul grande schermo, che arriva al cinema il 21 dicembre con la firma del grande Ridley Scott.

Leatherface - La Recensione

Leatherface 2017 Film
Il compianto Tobe Hooper tra i produttori esecutivi forniva un barlume di speranza, la possibilità che “Leatherface” – storia incentrata sulle origini del killer armato di motosega e maschera in pelle umana, icona indiscussa del suo intramontabile capolavoro horror, “Non Aprite Quella Porta” – dovesse obbligatoriamente, per esistere, andare a seguire determinati binari, affacciandosi come prequel geneticamente parente (parente lontano, magari, ma comunque parente) di quel film che aveva rivoluzionato il suo genere nel 1974. Una speranza che, guardando i tratti della pellicola diretta da Julien Maury e Alexandre Bustillo, cade però clamorosamente, e all'istante, nell'oblio più profondo, perché se “Leatherface” è davvero figlio o nipote di qualcuno, quel qualcuno non possono essere altro che loro due.

Troppo romantici, forse, da queste parti a pensarla diversamente, a pensare che la coppia francese, già vista all'opera con il disturbante e sconclusionato “Inside (À L'Intérieur)” potesse, in qualche modo, lavorare a stretto contatto (ovviamente fino alla sua dipartita) con il regista, rispettare quella che era stata la sua poetica cinematografica, o perlomeno provare a comprenderla: offrendo al pubblico un prodotto distante da quello irritante e pornograficamente gore poi realizzato. Più che a una pellicola infatti questo “Leatherface” somiglia a una serie di sketch fastidiosi il cui scopo è sempre quello di mostrare allo spettatore la vastità di scelte percorribili se l’obiettivo è quello di uccidere cruentemente un essere umano. La psicologia costruita attorno al personaggio di Jackson, figlio di una famiglia deviata e violenta, dalla quale ancora minorenne viene portato via per tentare di salvarlo da un destino altrimenti già scritto, sembra interessare quasi per niente ai suoi autori, maggiormente stuzzicati all'idea di sconvolgere attraverso scene disgustose e il più delle volte poco sensate (come quando, durante una scena di sesso, fanno leccare ad una ragazza la testa di un cadavere in via di putrefazione), giustificate dall'espediente narrativo di un manicomio caduto in rivolta e quindi dal fatto che ad agire di fronte alla telecamera, sostanzialmente, ci siano dei pericolosi psicopatici.

Leatherface 2017Così, anziché legarsi alla larga - come era legittimo supporre - alle origini del mito, Maury e Bustillo vanno testardi per la loro di strada, che come destinazione porta a un traguardo ben preciso, ma come panorama sceglie di affidarsi alla superficialità dell'exploitation più estremo e gratuito, ovvero a quel cinema fatto di sangue, budella e sudiciume che a quanto pare sa essere molto vicino alle loro corde, sebbene, di fatto, tradisca i principi di ciò che erano stati chiamati a mettere in piedi.
Si finisce con il perdere interesse allora di fronte alla battaglia di questo ragazzo che, davvero, pare volercela mettere tutta per evitare di passare al lato oscuro, un ragazzo finito in manicomio più per prevenzione che per cura, ma circondato costantemente e suo malgrado da una follia che in “Leatherface” non risparmia neppure coloro che dovrebbero passare come esempi positivi.

Dimentichiamo presto perciò il lavoro di Maury e Bustillo, lo dimentichiamo persino quando ancora non è terminato, troppo stanchi evidentemente di lasciarci coinvolgere dall'ennesima carneficina indotta, sadica e non richiesta e dal fare dei due registi che, almeno secondo chi scrive, hanno frainteso completamente sia il genere abbracciato, sia il volume del loro talento.

Trailer: