IL SITO DEDICATO AL CINEMA IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA GIORDANO CAPUTO

mercoledì 18 luglio 2018

Skyscraper - La Recensione

Skyscraper The Rock
L’operazione è principalmente di carattere commerciale, poi, vabbè, al suo interno c’è anche una storia - a grandi linee ordinata - con un prologo, uno svolgimento e un epilogo a cui poter contestare poco: perché in questi casi c’è sempre il rischio che poteva andare peggio.
A saltare all'occhio infatti è innanzitutto l’asse industriale tra America e Cina, con Dwayne Johnson a tenere uniti i due mercati, come in una scena del film fa coi cavi di un ponte destinato a crollare.

Si svolge a Honk Kong allora “Skyscraper” e vede un ex leader dell'FBI ritiratosi dal ruolo per via di un incidente che gli ha portato via una gamba, reinventarsi capo della sicurezza, specializzato in informatica, nonché padre di una famiglia di quelle che le guardi e le invidi per quanto sono felici. Rivoluzione professionale, che rischia di farsi consacrazione, con l'ingaggio che dovrebbe portarlo a gestire la protezione di quello che, probabilmente, diventerà il grattacielo più alto del mondo: un edificio costruito da un magnate del posto con l’intento di spodestare dal dominio mondiale delle opere straordinarie assoluti colossi del calibro dell’Empire State Building. Inutile dire, però, che nel grande giorno - come da copione - qualcosa non andrà secondo i piani; che il cattivo di turno si metterà in mezzo, con tanto di team a sorreggerlo, costringendo The Rock a tornare in pista e a fare ciò che gli riesce meglio: l’eroe.
Un eroe che non può che destare dei sospetti, in questo caso: nel senso che è impossibile non ridere vedendo un uomo – per quanto addestrato e palestrato che sia – affrontare criminali spietati e di altissimo livello con la precarietà di una protesi attaccata al corpo, spesso presa anche di mira. Questo sebbene ad alleviare parzialmente i dibattiti in merito, ci sia dietro la macchina da presa un regista come Rawson Marshall Thurber, specializzato in commedie (e si vede da come dirige le scene d’azione, ovvero malino), che cerca di buttarla in caciara sin da subito, per fare in modo che nessuno si alzi dalla poltrona quando Johnson decide - forte del suo handicap - di fare il salto più lungo della gamba (questa era servita, scusate), lanciandosi da una gru sopra un grattacielo in fiamme (riuscendoci, ovviamente).

Skyscraper JohnsonInsomma, come era facile intuire appare tutto molto esagerato in “Skyscraper”, tutto votato a intrattenere lo spettatore e a volerlo sorprendere con effetti speciali da vertigine e con la vita di un protagonista costantemente alle prese con prove d'abilità ad alto rischio di pericolo e di morte (nonostante si arrivi presto a capire che, per lui, non ci sarà nulla da temere). Il suo scopo, del resto, è quello di farsi in quattro per evitare di perdere in blocco la sua intera famiglia: che nella storia – scritta sempre da Thurber – non solo ha un ruolo centrale, volto a rappresentarne l'immenso valore, ma è utile soprattutto per far emergere lampi di girl power, affidati a una Neve Campbell di cui si erano perse le tracce da troppo tempo. Con le dovute differenze rispetto al marito, anche a lei, dunque, è concesso il lusso di farsi rispettare, di picchiare duro e ribadire quanto la donna può esser regina-cazzuta-risolutrice, piuttosto che solita damigella in pericolo, da salvare.

Un messaggio importante che serve alla pellicola per ribadire quanto ogni singolo tassello che la compone abbia con sé la mission di farla apparire politicamente corretta e inappuntabile; su misura per il pubblico cui è rivolta e onesta nel produrre uno spettacolo non di prima visione (di "Die Hard: Trappola Di Cristallo" già ce n'è uno), ma comunque onesto e discretamente riuscito.
Di carattere commerciale, appunto, ma perlomeno ragionato.

Trailer:

martedì 17 luglio 2018

[HOME VIDEO] Dove Non Ho Mai Abitato - In Blu-Ray, DVD E Streaming Il Nuovo Film Di Paolo Franchi

Dove Non Ho Mai Abitato Gifuni

Disponibile in home video - nei classici formati blu-ray disc, dvd e streaming legale - “Dove Non Ho Mai Abitato”, il nuovo film di Paolo Franchi con Emmanuelle Devos, Fabrizio Gifuni, Giulio Brogi, Hippolyte Girardot e Giulia Michelini.

Girato quasi interamente a Torino, il film narra le vicende di Francesca - interpretata dalla Devos - che da Parigi torna nella città piemontese per il compleanno del padre-architetto, che cerca di vedere solo nelle feste comandate a causa di un rapporto da sempre conflittuale. L’improvviso malore di lui, però, costringe la donna a restare in trasferta più del dovuto e a seguire – per pura cortesia - il progetto e i lavori di una splendida villa al fianco del fido collaboratore della società di famiglia, Massimo.

Dedicato al padre, morto pochi mesi prima dell’uscita in sala della pellicola, “Dove Non Ho Mai Abitato” non è un’opera autobiografica, ma un melodramma ispirato - a detta di Franchi in persona - al cinema classico con le dissolvenze. Il regista ha aggiunto, inoltre, di considerarlo alla stregua di un film in costume, ambientato oggi.

Dove Non Ho Mai Abitato Home Video

Il Blu-Ray prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 1,78:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 5.1 DTS HD: Italiano
Sottotitoli: Italiano Non Udenti, Inglese
Contenuti Speciali: Trailer; Galleria; A Proposito Di "Dove Non Ho Mai Abitato"
Durata: 98 minuti ca.
Confezione: Slipcover
Produttore: Lucky Red
Distributore Home Video: Rai Cinema
Data di Uscita: 28 Giugno 2018

venerdì 13 luglio 2018

[HOME VIDEO] Ore 10: Calma Piatta - Per La Prima Volta In Blu-Ray Il Classico Con Sam Neill E Nicole Kidman

Ore 10: Calma Piatta Kidman

Per la prima volta in alta definizione, arriva in home video il celebre film diretto da Phillip Noyce, “Ore 10: Calma Piatta”, interpretato da Sam Neill, Nicole Kidman e Billy Zane e ispirato al romanzo Punto Morto di Charles Williams.

Uscita nel 1989, la pellicola ha inizio sulla terra ferma con l’incidente stradale che catapulta il comandante della Marina australiana, Sam Neill, all’ospedale dove è ricoverata la moglie, Nicole Kidman. Appresa la drammatica morte del figlioletto, i due, però, decidono di partire per un viaggio in mare aperto a bordo del loro yacht, provando a elaborare il lutto e staccando la spina dal mondo. Ma un giorno, un giovane a bordo di una scialuppa chiede loro aiuto, spiegando che la barca su cui era a bordo – visibile all’orizzonte – ha subito gravi danni e perdite di vite umane, generando giustificazioni - ricolme di falle - che alimentano grandi dubbi nella testa dei due protagonisti.

Non sembra averli i quasi trent’anni di vita alle spalle, “Ore 10: Calma Piatta”, che resta uno di quei film che a vederli oggi, dimostrano di non aver perduto neppure un minimo della loro forza attrattiva. Quella diretta da Noyce è una storia di rinascita umana, di reazione, che aumenta la sua suspence in crescendo e che fa parte di quel cinema elegante e asciutto dove l’intrattenimento non è mai grossolano e sempre sedotto da una classicità di fondo. Certo, il doppio epilogo che strizza l’occhio ai blockbuster (non a quelli moderni, per fortuna) rischia di farlo uscire leggermente fuori rotta, ma si tratta di un impulso talmente breve e bonario che alla fine non ci si fa neppure troppo caso.

PS: al momento, il blu-ray del film, è acquistabile in esclusiva solo su dvd-store.it.

Ore 10: Calma Piatta Blu-Ray

Il Blu-Ray, in edizione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,40:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 2.0 DTS HD: Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: /
Durata: 96 minuti ca.
Confezione: Amaray
Produttore: Warner
Distributore Home Video: Warner Home Video
Data di Uscita: 11 Luglio 2018

giovedì 12 luglio 2018

Gli Incredibili 2 - La Recensione

Gli Incredibili 2 Brad Bird
Comincia laddove era terminato il precedente, “Gli Incredibili 2”: col Minatore sbucato dal sottosuolo, deciso a devastare la città e la famiglia di super-eroi finalmente compatta, pronta a intervenire. Una mossa che lascerebbe pensare a un sequel immediato, naturale, incurante dei quattordici anni di spazio che lo dividono dal suo capostipite; cosa che narrativamente è anche vera e assodata, ma che risulta decisamente falsa una volta che la nuova storia sceglie di rivelare i suoi sviluppi.

Perché non appena entra nel vivo, non appena il canovaccio del primo film torna a bussare alla porta nelle vesti di due nuovi personaggi pronti a voler aiutare i nostri super-eroi a combattere la loro battaglia verso la legalizzazione del diverso, ecco che questi quattordici anni di spazio fanno capolino, portando all’interno della pellicola una realtà che, contestualizzata nell’animazione, forse, non ha nulla di stravagante, ma che era decisamente sconosciuta quando il franchise ha aperto i battenti. Nel 2004 infatti non era possibile – a meno che non fossi un precursore lungimirante, o qualcuno venuto dal futuro - scrivere un copione in cui immaginare di poter spostare i consensi del pubblico attraverso documentazioni video private, reperibili in tempo reale e in grado di catapultare chiunque nella vita di una persona specifica. Per farla breve, all’epoca non c’era Instagram, non esistevano le stories, il mondo non era così radicato nei social-network, né tantomeno quest’ultimi erano così forti e pericolosi da riuscire a spostare giudizi popolari, governi e mode. Non era immaginabile, insomma, pensare di applicare tale espediente, e nemmeno un genio come Brad Bird poteva pensare di provare a ribaltare l’illegalità dei suoi protagonisti con una micro-camera perennemente accesa sulle loro azioni, capace di mostrare al pubblico non solo i danni finali degli interventi (i contro), bensì anche le imprese, le decisioni e i rischi assunti per conquistare gli obiettivi (i pro).

Gli Incredibili 2 PixarEppure non c'è da stupirsi, non è la prima volta che alla Pixar dimostrano di vederci lungo, talmente lungo da archiviare il Minatore - nonostante resti a piede libero e la faccia franca - per concentrarsi su un secondo villain che usa gli schermi (cellulari, televisivi e chi più ne ha, più ne metta) per ipnotizzare la gente e manipolarla a proprio piacimento. Un potere decisamente più attuale ed efficace, oggi come oggi, che nella profondità sconfinata de “Gli Incredibili 2” è utilissimo per aprire questioni piuttosto interessanti sullo stile di vita moderno e sulla padronanza che abbiamo verso noi stessi e ciò che ci riguarda: sempre più incapaci ad agire autonomamente e con la speranza che qualcuno si batta, magari, al posto nostro.
Analisi di rilievo e molto lucide che non tolgono, tuttavia, superficie alle vicende di un nucleo famigliare che resta prepotentemente insediato al centro. Lo fa prendendo una piega per lo più femminile (per restare aggrappato ancora all'attualità?), con Elastigirl che torna alla ribalta e Violetta alle prese con l'adolescenza (ma non solo loro), sorretta precariamente da Mr. Incredibile che come padre e casalingo dovrà rivalutare in maniera sensibile il significato concreto di essere eroe: specialmente quando il tenero e irresistibile Jack-Jack darà sfogo plateale alle sue abilità e la figlia accarezzerà l'amore.

A venir fuori, allora, non può essere che un sequel maggiore uguale all’originale, scritto semplicemente e, sotto certi aspetti, anche prevedibile, ma imbottito di una serie di dettagli (tra cui strizzatine d’occhio al marvelverse), di colpi di genio e di situazioni che esulano dal mondo dell’animazione, rendendolo un’esperienza visiva totale e matura, che fa uscire dalla sala felici, divertiti e conquistati.

Trailer:

Piccoli Brividi: I Fantasmi Di Halloween - Teaser Trailer Ufficiale Italiano

Piccoli Brividi: I Fantasmi Di Halloween Poster

Presentato il teaser trailer ufficiale italiano di "Piccoli Brividi: I Fantasmi Di Halloween", il sequel dell'omonima saga ispirata ai personaggi di R.L. Stine diretto da Ari Sandel con Madison Iseman, Ken Jeong, Wendi McLendon-Covey, Chris Parnell, Caleel Harris, Ben O'Brien e Jeremy Ray Taylor, dal 18 Ottobre al cinema.

Teaser Trailer Ufficiale Italiano:

Il Grinch - Trailer Internazionale, Ufficiale Italiano

Il Grinch Gassmann

Disponibile il trailer internazionale ufficiale, italiano, de "Il Grinch", il film d'animazione scritto e diretto da Scott Mosier e Yarrow Cheney - basato sul libro di Dr. Seuss - con la voce italiana di Alessandro Gassmann, dal 29 Novembre al cinema.

Trailer Internazionale Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
"Il Grinch" racconta la storia di un cinico brontolone che decide di rubare il Natale ma alla fine si lascia commuovere dal generoso spirito natalizio di una ragazzina e cambia idea. Divertente, commovente e visivamente sbalorditivo, è una storia universale sullo spirito del Natale e sull'indomabile forza dell'ottimismo.

mercoledì 11 luglio 2018

[HOME VIDEO] Starry Eyes - Un Horror Sul Lato Oscuro Della Fama

Starry Eyes Horror

Con qualche anno di ritardo rispetto alla release americana (datata 2015), arriva in home video, dal 12 luglio, “Starry Eyes”: l’horror diretto a quattro mani da Kevin Kölsch e Dennis Widmyer che ragiona in chiave psicologica e gore sul costo del successo e delle grandi ambizioni.

Lo fa giocando proprio con il cinema e con il genere, attraverso la storia di un’aspirante attrice - cameriera di un localetto da quattro soldi e parte di una comitiva avente all'incirca i suoi stessi sogni – che a Los Angeles cerca fortuna con provini che, puntualmente, non la vedono vincitrice di nessuna parte. Questo almeno fino a quando una delle più antiche e famose case di produzione di film horror, appunto, la contatta per un provino che si rivelerà decisamente fuori dalle righe e che la porterà, pian piano, sempre di più a fare i conti con la sua purezza e moralità.

Parte come un thriller psicologico allora “Starry Eyes”, uno di quelli di serie-b, realizzati però con mezzi moderni capaci di esaltarne e mascherarne sensibilmente l’estetica. Lo fa inserendo da subito, sotto il suo vestito, un’atmosfera poco rassicurante, ma decisiva nel momento in cui la metafora della fama a tutti i costi è compiuta e la bellissima protagonista può cominciare - incoraggiata da quella che pare essere una vera e propria setta - il suo processo di distruzione e di rinascita. Un capovolgimento, per certi versi, inatteso che contribuisce a infondere spessore e interesse a una pellicola complessivamente efficace, soprattutto per via di un terzo atto altamente violento e poco adatto ai deboli di stomaco. 
Starry Eyes Home Video

Il Blu-Ray, in edizione italiana, prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,35:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 5.1 DTS HD: Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano
Contenuti Speciali: Booklet; Galleria; Scene Tagliate; Provino di Alex Essoe; Dalla Musica Al Film; Trailer
Durata: 96 minuti ca.
Confezione: Slipcase
Produttore: Midnight Factory
Distributore Home Video: Koch Media
Data di Uscita: 12 Luglio 2018

lunedì 9 luglio 2018

Ride - Secondo Trailer Ufficiale Italiano

Ride Rondinelli

Secondo trailer ufficiale italiano per "Ride", il film diretto da Jacopo Rondinelli - e scritto, co-prodotto e supervisionato artisticamente da Fabio Guaglione e Fabio Resinaro - con Lorenzo Richelmy, Ludovic Hughes, Simone Labarga e Matt Rippy, al cinema dal 6 Settembre al cinema.

Secondo Teaser Trailer Ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
"Ride" è la storia di Max (Lorenzo Richelmy) e Kyle (Ludovic Hughes), due riders acrobatici. Quando ricevono l’invito a partecipare a una misteriosa gara di downhill con in palio 250.000$, accettano senza esitazione per poi scoprire - ormai troppo tardi - di doversi spingere oltre i limiti delle loro possibilità fisiche e psicologiche. Quella che affronteranno sarà così una corsa estrema per la sopravvivenza. Grazie alla potenzialità delle telecamere GO PRO, RIDE sarà capace di trasmettere l’adrenalina dello sport estremo come nessun altro modo sarebbe in grado di fare.

sabato 7 luglio 2018

[HOME VIDEO] Il Ragazzo Invisibile: Seconda Generazione - Il Sequel Della Saga Diretta Da Salvatores Approda in Home Video

Il Ragazzo Invisibile: Seconda Generazione Salvatores

Dopo lo zoppicante primo capitolo Gabriele Salvatores ha voluto tentare ancora.
Spinto, forse, chi lo sa, anche dalle speranze inviate da “Lo Chiamavano Jeeg Robot” – che col suo film condivide solo la presenza di super-eroi, non le tematiche – il regista deve aver pensato che, non solo il genere super-eroistico, in Italia, è possibile, ma che più prosegui a maneggiarlo e più inizi a comprenderlo e a controllarlo.

E non si può certo dargli torto, stando a guardare “Il Ragazzo Invisibile: Seconda Generazione”, che non manca di mostrare nuovamente lacune e imprecisioni – sia sceniche che storiche – che sono simbolo di un linguaggio non propriamente assimilato, ma che in questo caso riesce a trovare una linea narrativa ed estetica comunque accettabile e, in certe occasioni, decisamente interessante (merito delle capacità di un regista espertissimo in materia). 
Allora la storia di Michele, ormai sedicenne e diretto quindi verso l’età adulta, si arricchisce di una sorella Speciale come lui e di una madre, quella biologica, che vorrebbe riunire la famiglia perduta anni prima e fermare, come squadra, gli intenti di un pazzoide che starebbe imprigionando tutti gli esseri umani dotati di potere, per studiarli e farne esperimenti. 

Sembra una trama alla-x-men, eppure “Il Ragazzo Invisibile: Seconda Generazione” – che trovate disponibile in blu-ray disc, DVD e streaming legale dal mese di Giugno – mira ad andare in tutt’altra sponda, procedendo il ragionamento sulla crescita cominciato nel primo capitolo (non indispensabile, se volete vedere direttamente questo) con estrema bravura e accuratezza e ribadendo il suo desiderio a voler sperimentare, arrivando, presto magari, a padroneggiare il genere.

Il Ragazzo Invisibile: Seconda Generazione Home Video

Il Blu-Ray prevede le seguenti specifiche tecniche:
Dischi: 1
Formato Video: 2,40:1 Anamorfico 1080p
Tracce Audio: 5.1 DTS HD: Italiano
Sottotitoli: Italiano Non Udenti
Contenuti Speciali: Trailer; Backstage; Gli Speciali; Effetti VFX
Durata: 95 minuti ca.
Confezione: Amaray
Produttore: 01 Home Entertainment
Distributore Home Video: Rai Cinema
Data di Uscita: 7 Giugno 2018

venerdì 6 luglio 2018

Ricchi Di Fantasia - Trailer Ufficiale

Ricchi Di Fantasia Castellitto

Disponibile il trailer ufficiale di "Ricchi Di Fantasia", il film diretto da Francesco Miccichè con Sergio Castellitto, Sabrina Ferilli, Valeria Fabrizi, Matilde Gioli, Antonio Catania, Antonella Attili, Gianfranco Gallo, Paola Tiziana Cruciani, Luigi Imola, Siria Simeoni, Vincenzo Sebastiani e Paolo Calabresi dal 27 Settembre al cinema.

Trailer Ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
Sergio (Sergio Castellitto) carpentiere e l’ex cantante Sabrina (Sabrina Ferilli) sono una coppia di amanti molto innamorati ma impossibilitati a lasciare i rispettivi compagni a causa delle ristrettezze economiche in cui si trovano a vivere. Tutto sembra cambiare quando i colleghi di Sergio si vendicano dei suoi scherzi facendogli credere di avere vinto 3 milioni di euro alla lotteria. Convinto di essere diventato ricco, Sergio decide di abbandonare la sua vecchia vita portando con sé non solo Sabrina, ma anche i loro parenti. Quando Sergio e Sabrina scoprono che non c’è nessuna vincita, decidono di non svelarlo a nessuno e trascinano le proprie famiglie in un viaggio on the road dalla periferia romana alla Puglia. Ma la verità viene sempre a galla e le tensioni tra caratteri tanto diversi sono destinate a esplodere.