IL SITO DEDICATO AL CINEMA IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA GIORDANO CAPUTO

sabato 23 marzo 2019

Shazam! - La Recensione

Shazam Film
Ti aspetti un basso profilo, una pellicola divertente, disposta a rischiare – viste le ultime grane e fallimenti - il meno possibile e, invece, con “Shazam!” l’universo DC non solo fa scelte piuttosto controcorrente, ma riparte anche col piede migliore possibile.

Il primo segnale di un cambiamento in atto arriva da un prologo dove un bambino vessato e svalorizzato da fratello maggiore e padre, si ritrova per la prima volta a contatto con un mago che vorrebbe sceglierlo come eletto, cedendogli tutti i suoi super-poteri in cambio di una manifestazione di incorruttibilità. Solitamente, in questi casi, assistiamo quindi alla rivincita del nerd, il quale può finalmente riscattarsi e dimostrare a quel mondo che lo riteneva uno sfigato che, in realtà, è esattamente l’opposto. Ma stavolta la situazione cambia. Perché quella a cui stiamo assistendo non è la nascita dell’eroe, ma quella del villain. Paradossalmente, infatti, nel film diretto da David F. Sandberg è il cattivo ad avere più spessore, a mettere in evidenza le cicatrici e le motivazioni (tutte affettive) che finiscono per deviarlo al lato oscuro: trasformandolo in un adulto assetato di potere e di vendetta. E questo perché probabilmente (nei sequel) ci sarà abbastanza tempo – e spazio – per approfondire le pieghe relative a Billy, l’adolescente che, qualche decennio più tardi, scopriamo essere stato abbandonato dalla madre quando era ancora piccolissimo e costretto a vagare di casa famiglia in casa famiglia, fuggendo puntuale per mettersi alla ricerca degli unici affetti di cui vorrebbe circondarsi: quelli originali. Sarà lui, nonostante alcune oggettive riserve, a ereditare, allora, i poteri del mago di cui sopra, diventando una sorta di Peter Parker raimiano affidato a due genitori che, complice il loro passato da orfani, hanno pensato bene di adottare altri cinque ragazzi, formando una famiglia completamente fuori dal comune e per questo divertentissima, assortita e imprevedibile.

Non c’è da scavare, insomma, per rintracciare dove si nasconda il cuore di questo “Shazam!”: concentrato integralmente sull'amore e sugli affetti che non è detto debbano per forza avere radici profonde, o legami di sangue. Il bello, però, di questa pellicola fresca, leggera e spensierata come non se ne vedevano da tempo tra i cine-comic, è che non appena se ne ha l’opportunità la si coglie per far divertire lo spettatore in maniera intelligente, acuta: giocando sia con un umorismo bilanciato sull'età dei protagonisti, sia con alcune regole cinematografiche, spesso date per scontato, ma non sempre colme di logica (vedi la scena del discorso di Mark Strong tra i palazzi). Nulla pare sia stato lasciato al caso, dunque, neppure la scelta di un regista che, sulle prime appariva molto aziendalista e privo della personalità giusta, ma che si rivela improvvisamente oculato, pronto e azzeccato in tutto e in particolare quando a fuoriuscire deve essere un lato horror piuttosto spinto – considerando il target – che fa perfettamente scopa con la genesi e le inclinazioni di Sandberg.

Così, dai pregiudizi che si portava dietro e le aspettative nulla a pretendere che l’accompagnavano, “Shazam!”, più rapido di quanto ci metta il suo stesso eroe a gonfiarsi e a trasformarsi nel bravissimo Zachary Levi, apre il petto e fa la voce grossa, portando al cinema e al genere di riferimento quella boccata d’aria fresca che stavamo aspettando e che, magari, non ci dispiacerebbe affatto riprendere.

Trailer:

venerdì 22 marzo 2019

Captive State - La Recensione

Captive State Wyatt
Gli alieni hanno conquistato la terra. Ci hanno sconfitto  militarmente e, anziché sterminarci, obbligato a eseguire i loro ordini. Lo scopo è quello di prendere le risorse in nostro possesso ed esportarle sul loro pianeta. Chi ha accettato la nuova legislazione – che comprende anche l’impianto di una cimice di controllo nel collo – è rimasto vivo, chi si è rifiutato e ha provato a fuggire, non è più tra noi. Tranne i ribelli. Loro fanno caso a parte: un gruppo di esseri umani reazionari, spariti dai radar, in gran parte vittime di una guerra perduta, ma ancora numericamente abbastanza per poter accendere un fuoco e rimettere tutto in discussione.

Quella di “Captive State” – e lo si capiva già dal (minimo) materiale sviscerato in fase promozionale – è fantascienza d’autore: ovvero quel tipo di fantascienza che rinnega la spettacolarità estetica e gratuita delle grandi produzioni hollywoodiane, rilanciando di minimalismo e affidandosi a una narrazione dall'impalcatura più solida e originale. Volessimo trovare un termine di paragone per inquadrarlo meglio, potremmo chiamare in causa “Arrival” di Denis Villeneuve: prendendo, tuttavia, le rispettive distanze o misure di sicurezza, causate se non altro da un ritmo qui eccessivamente più forsennato (relativamente, è) e da una tendenza a calarsi nel thriller-action che nella pellicola con Amy Adams figuravano come tratti decisamente più schiariti e sommessi. Il regista e co-sceneggiatore (insieme a Erica Beeny) Rupert Wyatt, però, sembra essere sicuro di sé, di quello che ha tra le mani e in particolare della forza di un intreccio assemblato per fornire pochissimi punti di riferimento, tanti misteri, alternandosi di volta in volta tra le vicende dell’agente John Goodman - incaricato di stanare e catturare coloro che stanno tramando contro gli alieni - e quelle dei ribelli, alle prese con un piano articolatissimo che dovrebbe rimettere in discussione ogni gerarchia e rilanciare il genere umano.

Captive State WyattMa archiviato un prologo piuttosto energico, girato camera a mano (come del resto è gran parte del film) e quindi tesissimo - per via anche di questi alieni presentati in forma umana (testa, braccia e gambe), ma dalla conformazione simile a quella dei ricci – “Captive State” sembra compiere una sorta di parabola discendente a flusso costante. Se è comprensibile – e intrigante – infatti, il rallentamento esplicativo subito nelle fasi iniziali, dove personaggi e intenti vengono messi sul piatto per somministrare carattere e densità alla trama, è allo stesso tempo evidente come, a seguito del picco più alto - quello determinato da una scena ambientata all'interno di uno stadio, nella quale viene a crearsi una spaccatura tra fazioni insanabile - la regia di Wyatt cominci a franare lentamente, faticando a tenere in piedi l’attenzione e ostentando, infine, anche i problemi di una scrittura, forse, meno ferrea e acuta di quello che il suo autore aveva immaginato.

Perché, si, possiamo apprezzare le intenzioni – riuscite o meno - di provare a rinnovare lo scontro tra alieni e esseri umani; è interessantissima la critica sociale – poco esaminata – di un pianeta migliorato sotto tutti i punti di vista, non appena tolto dalle nostre mani; esemplare la voglia di allontanarsi il più possibile dai classici film di fantascienza industriali, ma se poi ci si dimentica di irrobustire a dovere il colpo di scena risolutivo - quello capace di dare un senso a tutta la corsa - il rischio, dopo, è quello che ogni cosa finisca per spegnersi istantaneamente, con una soffiata.

Trailer:

giovedì 21 marzo 2019

John Wick 3: Parabellum - Trailer Ufficiale Italiano

John Wick 3: Parabellum Poster

Disponibile il trailer ufficiale italiano di "John Wick 3: Parabellum", il terzo capitolo dell'omonima saga diretto da Chad Stahelski, con Keanu Reeves, Halle Berry, Laurence Fishburne, Mark Dacascos, Asia Kate Dillon, Lance Reddick, Jason Mantzoukas, Tobias Segal, Angelica Huston e Ian McShane, al cinema dal 16 Maggio.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
John Wick è in fuga per due ragioni: una taglia di 14 milioni di dollari e per aver infranto una delle regole fondamentali, uccidere qualcuno all'interno dell'Hotel Continental. La vittima infatti era un membro della Gran Tavola che aveva posto la taglia su di lui. John avrebbe dovuto già essere stato eliminato, ma il manager dell'Hotel Continental gli concede un'ora di tempo prima di dichiararlo ufficialmente “scomunicato". John dovrà cercare di restare vivo, lottando e uccidendo, in cerca di una via d’uscita da New York City.

mercoledì 20 marzo 2019

Il Campione - Trailer Ufficiale

Il Campione Accorsi

Disponibile il trailer ufficiale di "Il Campione", l'opera prima di Leonardo D’Agostini con Stefano Accorsi e Andrea Carpenzano, nelle nostre sale dal 18 Aprile.

Trailer Ufficiale:


Sinossi (Ufficiale):
Giovanissimo, pieno di talento, indisciplinato, ricchissimo e viziato. Christian Ferro è IL CAMPIONE, una rockstar del calcio tutta genio e sregolatezza, il nuovo idolo che ha addosso gli occhi dei tifosi di mezzo mondo. Valerio, solitario e schivo, con problemi economici da gestire e un’ombra del passato che incombe sul presente, è il professore che viene assegnato al giovane goleador quando - dopo l’ennesima bravata - il presidente del club decide che è arrivato il momento di impartirgli un po’ di disciplina attraverso una tappa fondamentale per un ragazzo della sua età, l’esame di maturità. I due, che non potrebbero essere più diversi l’uno dall’altro, si troveranno legati a doppio filo, generando un legame che farà crescere e cambiare entrambi.

C'Era Una Volta A Hollywood - Teaser Trailer Ufficiale Italiano

C'Era Una Volta A Hollywood Tarantino

Presentato il teaser trailer ufficiale italiano di "C'Era Una Volta A Hollywood", il nono film di Quentin Tarantino con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie, dal 19 Settembre al cinema.

Teaser Trailer Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
"C'Era Una Volta A Hollywood" di Quentin Tarantino è ambientato nella Los Angeles del 1969 in cui tutto sta cambiando, dove l’ attore televisivo Rick Dalton (Leonardo DiCaprio) e la sua storica controfigura Cliff Booth (Brad Pitt) cercano di farsi strada in una Hollywood che ormai non riconoscono più. Il nono film dello sceneggiatore-regista presenta un cast stellare e diverse linee narrative in un tributo all'ultimo periodo dell'età d'oro di Hollywood.

giovedì 14 marzo 2019

Avengers: Endgame - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

Avengers: Endgame Marvel Film

Nuovo trailer ufficiale italiano per "Avengers: Endgame", il quarto capitolo della saga Marvel, diretto da Anthony e Joe Russo con Robert Downey Jr., Chris Evans, Mark Ruffalo, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Jeremy Renner, Don Cheadle, Paul Rudd, Brie Larson, Karen Gillan, Danai Jekesai Gurira, Bradley Cooper e Josh Brolin, al cinema dal 24 Aprile.

Nuovo Trailer Ufficiale Italiano


mercoledì 13 marzo 2019

Shazam! - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

Shazam! Zachary Levi

Nuovo trailer ufficiale italiano per "Shazam!", il cine-comic diretto da David Sandberg con Zachary Levi, Asher Angel, Mark Strong, Jack Dylan Grazer, Grace Fulton, Faithe Herman, Ian Chen, Jovan Armand, Cooper Andrews, Marta Milans e Djimon Hounsou, dal 3 Aprile al cinema.

Nuovo Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Tutti abbiamo un supereroe dentro di noi, ci vuole solo un po’ di magia per farlo uscire fuori. Nel caso di Billy Batson (Angel), basta pronunciare una sola parola – SHAZAM! – per far sì che uno scaltro quattordicenne rimasto orfano si trasformi in un adulto, il Supereroe Shazam (Levi), per gentile concessione di un anziano mago. Essendo ancora un ragazzino nell'animo – dentro un corpo sovrumano – Shazam si diverte in questa versione adulta di sé stesso, facendo ciò che qualsiasi adolescente farebbe con dei superpoteri! Può volare? Ha una vista a raggi X? Può lanciare dei fulmini dalle mani? Può saltare i test delle lezioni di studi sociali? Shazam si propone di testare i limiti delle sue capacità con la gioiosa imprudenza di un bambino. Ma avrà bisogno di imparare a dominare rapidamente questi poteri, per combattere le forze del male controllate dal Dr. Thaddeus Sivana (Strong).

L'Uomo Fedele - Trailer Ufficiale Italiano

L'Uomo Fedele Louis Garrel

Presentato il trailer ufficiale italiano di "L'Uomo Fedele", il film diretto e interpretato da Louis Garrel con Laetitita Casta, Lily-Rose Depp e Joseph Angel, dall'11 Aprile al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Otto anni dopo essersi lasciati, Abel (Louis Garrel) e Marianne (Laetitia Casta) si ritrovano al funerale di Paul, il miglior amico di lui. Questo tragico evento si rivela in realtà di buon auspicio: Abel e Marianne tornano insieme. Così facendo, però, suscitano la gelosia di Joseph, il figlio di Marianne, e soprattutto di Eve (Lily-Rose Depp), la sorella di Paul da sempre segretamente innamorata di Abel.

martedì 12 marzo 2019

L'Angelo Del Male: Brightburn - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano

L'Angelo Del Male Elizabeth Banks

Nuovo trailer ufficiale italiano di "L'Angelo Del Male: Brightburn", il film diretto da David Yarovesky - e prodotto da James Gunn - con David Denman, Elizabeth Banks e Jackson A. Dunn, dal 13 Giugno al cinema.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Cosa succederebbe se un bambino arrivato sulla terra da un altro mondo invece di dimostrarsi un eroe fosse qualcosa di molto più sinistro?

sabato 9 marzo 2019

Book Club: Tutto Può Succedere - Trailer Ufficiale Italiano

Book Club Film

Presentato il trailer ufficiale italiano di "Book Club: Tutto Può Succedere", il film di Bill Holderman con Jane Fonda, Diane Keaton, Candice Bergen, Mary Steenburgen, Craig T. Nelson, Andy Garcia, Don Johnson e Richard Dreyfuss, dal 4 Aprile.

Trailer Ufficiale Italiano:


Sinossi (Ufficiale):
Carol, Diane, Jane, Sharon, 4 donne alle prese con gli eterni problemi sentimentali. La loro vita scorre piuttosto noiosa fino a quando la lettura di Cinquanta Sfumature di Grigio la cambierà irrimediabilmente. Ispirandosi allo scandaloso romanzo, vivranno nuovi amori, vecchi ritorni di fiamma, situazioni esilaranti e sconvenienti… Saranno finalmente pronte a entrare nel nuovo capitolo della loro vita?